• venerdì 21 Gennaio 2011

I fumetti di Kinshasa

Difficile trovare una libreria, ma la città è un vivace centro di produzione

Gli autori di fumetti che vivono a Kinshasa hanno difficoltà anche per procurarsi il materiale per disegnare, ma racconta la Bbc che nella capitale congolese la scena fumettistica è di rilievo. Si sente l’influenza coloniale europea per quanto riguarda lo stile, e i temi si concentrano sulla rappresentazione del quotidiano. Sullo sfondo, inevitabilmente, anche la guerra. Una delle maggiori raccolte si chiama Congo 50, e illustra la storia del paese dall’indipendenza del 1960. Altro fronte è quello dei fumetti sociali e di sensibilizzazione, che sono diventati un genere autonomo e vengono realizzati per istituzioni e agenzie di cooperazione. Un’altra difficoltà è la quasi assenza di librerie, anche se sembra che presto ne verrà aperta una solo di fumetti.