Ancora violenza in Tunisia, l’esercito spara sul palazzo presidenziale

Guerriglia tra la guardia presidenziale e i militari

È resa dei conti tra i sostenitori dell’ex presidente Ben Ali e la nuova leadership della Tunisia. In serata l’esercito ha dato l’assalto al palazzo presidenziale a Cartagine, alle porte di Tunisi, dove si sono asserragliati alcuni gruppi della guardia presidenziale ancora fedele a Ben Ali. Il premier Mohammed Ghannouchi ha avvertito domenica sera che le autorità non daranno prova di «alcuna tolleranza» nei confronti di chi semina il caos.

(continua a leggere su Corriere.it)

aggiornamento: secondo Al Jazeera lo scontro a fuoco si è esaurito nel tardo promeriggio.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.