Occupy Gezi Park

Le proteste in Turchia, un anno dopo

Le proteste in Turchia, un anno dopo

Il 31 maggio 2013 cominciavano le contestazioni contro il governo di Erdoğan al parco Gezi, a Istanbul: e da allora nella politica turca è successo un po' di tutto

Turchia, altri 13 arresti per violenze durante manifestazioni

Turchia, altri 13 arresti per violenze durante manifestazioni

Ankara (Turchia), 20 giu. (LaPresse/AP) – La polizia turca ha arrestato altre 13 persone sospettate di coinvolgimento negli scontri scoppiati durante le recenti proteste antigovernative. Lo ha riferito l’agenzia di stampa ufficiale turca Anadolu, aggiungendo che gli arrestati sono sospettati

Parco Gezi è stato sgomberato

Parco Gezi è stato sgomberato

Sabato sera la polizia ha cacciato i manifestanti e ha circondato la piazza, mettendo fine a 18 giorni di occupazione: ci sono stati scontri e decine di feriti

Bella ciao in Turchia

Bella ciao in Turchia

Viene cantata dai manifestanti per le strade come canzone simbolo della loro resistenza, ma non solo in Turchia

Le due manifestazioni in Turchia

Le due manifestazioni in Turchia

A quella contro il governo che va avanti da giorni si è unita la prima in favore di Erdogan: intanto ci sono stati altri scontri, un poliziotto è morto

Le nuove foto dalla Turchia

Le nuove foto dalla Turchia

I manifestanti hanno incontrato il vice di Erdogan e hanno fatto quattro richieste, mentre a Istanbul e in altre città proseguivano le proteste

Istanbul, le foto di lunedì notte

Istanbul, le foto di lunedì notte

È stata la più violenta dall'inizio delle proteste, che si sono allargate anche ad altre città della Turchia: centinaia di persone ferite e arrestate