(Marco Alpozzi/LaPresse)
  • Sport
  • lunedì 28 Novembre 2022

Si è dimesso il consiglio d’amministrazione della Juventus

Il presidente Agnelli e gli altri membri lo hanno deciso per permettere alla società di affrontare meglio le indagini che la riguardano

(Marco Alpozzi/LaPresse)
Caricamento player

Il presidente della Juventus Andrea Agnelli, il vice presidente Pavel Nedved e altri sette componenti del consiglio d’amministrazione del club si sono dimessi dai loro incarichi. La notizia è stata comunicata lunedì sera dalla Juventus, che allo stesso tempo ha affidato l’incarico di direttore generale a Maurizio Scanavino, attualmente amministratore delegato del gruppo GEDI.

Di recente la società aveva rinviato per due volte la sua assemblea degli azionisti per le questioni legate ai suoi ultimi bilanci, sotto indagine da un anno e in fase di verifica da parte della Consob, l’organo che vigila sulle società quotate nella borsa italiana. Quest’ultima aveva richiesto di recente alla Juventus di «predisporre i documenti economico patrimoniali» e di rivedere il progetto di bilancio ancora in fase di approvazione.

In seguito a queste richieste — che hanno evidenziato come ci sia ancora qualcosa da chiarire sui metodi con cui la Juventus è stata gestita negli ultimi anni — il presidente Andrea Agnelli e gli altri membri del CdA hanno deciso di dimettersi per permettere alla società di affrontare da una posizione migliore le indagini che la riguardano, anche in seguito ad alcune divergenze nate all’interno dello stesso CdA.

Gli altri membri dimissionari del consiglio d’amministrazione della Juventus sono Laurence Debroux, Massimo Della Ragione, Kathryn Fink, Daniela Marilungo, Francesco Roncaglio, Giorgio Tacchia e Suzanne Heywood. Tra i dimissionari, soltanto l’amministratore delegato Maurizio Arrivabene manterrà ancora temporaneamente il suo incarico.

La Juventus è controllata al 63,8 per cento da Exor, la società d’investimento della famiglia Agnelli-Elkann. Delle restanti quote di minoranza, l’11,3 per cento è del fondo d’investimento britannico Lindsell Train e il 24,9 per cento è collocato nel mercato azionario italiano.

– Leggi anche: Gianluca Ferrero sarà il nuovo presidente della Juventus