Un regalo di Natale al giorno: -14

Saponette abbastanza belle e ricercate da non essere fraintese

Da qualche anno, quando arriva dicembre, ci spremiamo le meningi per dare qualche idea a chi vuole (o deve, costretto dalle circostanze) fare i regali di Natale. Un regalo di Natale al giorno, ogni giorno per un mese, fino al 24 dicembre. Se questo non fa per voi, ci riproviamo domani. Se anche domani non farà per voi, ricordatevi che c’è sempre la mozione Flanagin.

C’è stato un tempo in cui regalare una saponetta sarebbe potuto sembrare un modo carino per suggerire di lavarsi più spesso: non il migliore dei presupposti per festeggiare il Natale insieme. Le cose sono un po’ cambiate negli ultimi tempi, quando molti hanno cominciato a cercare modi per ridurre il proprio consumo di plastica usa e getta sostituendo i saponi liquidi con quelli solidi. Per chi è interessato a questo aspetto dei propri consumi, un set di saponette potrebbe essere un regalo apprezzato – sia da fare che da ricevere – senza rischio di fraintendimenti. Cercando un po’ online oggi si trovano saponette di ogni tipo, di tantissime varietà, spesso di marche poco conosciute, belle da vedere e con profumi e composizioni particolari.

Abbiamo chiesto consiglio a una redattrice che da un po’ usa solo saponette per il corpo e ne ha provate parecchie: «quelle che consiglio io sono di marche che, oltre ad avere un ottimo profumo, sono anche molto delicate sulla pelle». Consiglia in particolare quelle di Apiarium, che si trovano facilmente online sul sito o, per chi vive in Lombardia, nei negozi di NaturaSì, e che ha varie linee. In particolare, ha detto che «sono molto particolari – oltre che molto belle per l’alternanza di materiali e colori – quelle di questa collezione artigianale: io consiglio molto quella ai profumi di vaniglia e mandorla, ma è molto buona anche quella acqua e sale (forse un profumo più estivo) e quella al mirto e alla rosa». La redattrice le consiglia soprattutto per la loro delicatezza sulla pelle, per il loro profumo, e per la morbidezza oleosa della schiuma, che però non lascia patine né la pelle grassa, ma anzi la lascia pulita e asciutta. Costano 4,50 euro l’una.

Un’altra linea che consiglia è quella della marca portoghese Castelbel: «il profumo secondo me è davvero unico e non assomiglia a niente che io abbia mai annusato. Oltre che per la solita delicatezza sulla pelle, la consiglio per altri due motivi: sono saponette grandi, che durano di più di quelle di Apiarium, e hanno un packaging con una grafica davvero carina, che le rende perfette anche sui cuscini del letto, per dire, in bella vista». La stessa marca, con gli stessi profumi e la stessa grafica, vende anche candele profumate, nel caso vogliate fare un pacchetto più variegato.

In aggiunta alle saponette potete regalare anche un portasaponetta, nel caso la persona a cui le regaliate voglia portarsele in viaggio: sono sconsigliate quelle di metallo, che si arrugginiscono, e consigliati invece altri tipi di materiali: la redattrice usa questo di plastica e si trova bene.

Sei in cerca di altre idee per Natale? Puoi dare un occhio a tutti i suggerimenti quotidiani che abbiamo messo insieme finora oppure a una delle nostre liste:
– 2o idee per fare regali di Natale spendendo al massimo 20 euro
– 15 idee per fare regali di Natale spendendo tra i 20 e i 60 euro
– 20 idee per regali di Natale di prezzi vari
– 21 libri consigliati dalla redazione del Post per Natale
– 15 idee per regali di Natale sotto i 120 euro
– 15 idee per regali di Natale da fare a bambine o bambini
15 idee per regali di Natale per la generazione Z

***

Disclaimer: con alcuni dei siti linkati nella sezione Consumismi il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Ma potete anche cercare le stesse cose su Google. Se invece volete saperne di più di questi link, qui c’è una spiegazione lunga.