(© Petter Arvidson/Bildbyran via ZUMA Press)
  • Consumismi
  • Questo articolo ha più di un anno

Un regalo di Natale al giorno: -17

Una racchetta per uno sport che non è il tennis, ma che ultimamente praticano in molti

(© Petter Arvidson/Bildbyran via ZUMA Press)

Da qualche anno, quando arriva dicembre, ci spremiamo le meningi per dare qualche idea a chi vuole (o deve, costretto dalle circostanze) fare i regali di Natale. Un regalo di Natale al giorno, ogni giorno per un mese, fino al 24 dicembre. Se questo non fa per voi, ci riproviamo domani. Se anche domani non farà per voi, ricordatevi che c’è sempre la mozione Flanagin.

Il padel è una disciplina sportiva che deriva dal tennis, ma è più semplice, meno faticosa e in un paio di partite si raggiunge un livello sufficiente per divertirsi. Un redattore che ci gioca dice che «sta al tennis come il minigolf sta al golf». Nacque in Messico, ma ultimamente, in parte in coincidenza con la pandemia, si è diffuso moltissimo in Italia: solo negli ultimi tre anni gli agonisti sono passati da circa 7mila a 60mila e il numero di campi per giocarci è quintuplicato. Non è così improbabile, quindi, che tra le persone a cui volete fare un regalo per Natale ce ne sia una che nell’ultimo periodo ha scoperto questo sport. Oppure, se quella persona siete voi, forse state cercando un modo per spingere partner, amici o colleghi meno motivati a venire a giocare con voi, visto che per una partita bisogna essere in quattro.

In entrambi i casi, una racchetta potrebbe essere un regalo gradito. Per giocare a padel infatti serve una racchetta dal piatto rigido: solitamente si può noleggiare insieme al campo pagando un sovrapprezzo, ma alla lunga può diventare dispendioso non averne una propria. Sul sito di Decathlon ce ne sono diverse, di forma rotonda, a goccia d’acqua e a diamante, con prezzi che vanno dai 30 ai 250 euro. Per sceglierla bisogna basarsi sul livello di esperienza della persona che la userà: qui c’è una guida per orientarsi.

La storia del padel, che sa un po’ di leggenda ma è confermata anche dalle federazioni, iniziò nel cortile di una casa di Acapulco, in Messico, dove abitava Enrique Corcuera, un noto imprenditore locale. Negli anni Settanta Corcuera aveva un piccolo campo da gioco che finiva contro un muro, sul quale lui e i suoi ospiti si divertivano a lanciare e riprendere palline da tennis. Col tempo, un po’ perché le palline andavano sempre a finire nel cortile del vicino, un po’ per creare qualcosa di più definitivo, Corcuera costruì due nuovi muri dietro i lati corti del suo piccolo campo da tennis e si inventò un gioco tutto suo. La particolarità del padel infatti è che la palla può rimbalzare sui muri, ma mai direttamente, e non può fare più di un rimbalzo a terra.

Sei in cerca di altre idee per Natale? Puoi dare un occhio a tutti i suggerimenti quotidiani che abbiamo messo insieme finora oppure a una delle nostre liste:
– 2o idee per fare regali di Natale spendendo al massimo 20 euro
– 15 idee per fare regali di Natale spendendo tra i 20 e i 60 euro
– 20 idee per regali di Natale di prezzi vari
– 21 libri consigliati dalla redazione del Post per Natale
– 15 idee per regali di Natale sotto i 120 euro
– 15 idee per regali di Natale da fare a bambine o bambini
15 idee per regali di Natale per la generazione Z

***

Disclaimer: con alcuni dei siti linkati nella sezione Consumismi il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Ma potete anche cercare le stesse cose su Google. Se invece volete saperne di più di questi link, qui c’è una spiegazione lunga.