Il CEO di Apple, Tim Cook (AP Photo/Marcio Jose Sanchez, File)

Che cosa presenta Apple

Come sono fatti i nuovi iPhone 13 e quali altre novità ci saranno secondo le anticipazioni circolate nelle ultime settimane

Il CEO di Apple, Tim Cook (AP Photo/Marcio Jose Sanchez, File)

I nuovi iPhone 13 saranno presentati martedì 14 settembre da Apple, in un evento speciale trasmesso in streaming alle 19 (ora italiana) dalla sede dell’azienda a Cupertino, in California.

Gli eventi di fine estate di Apple sono tradizionalmente i più attesi dagli analisti e da chi si occupa di tecnologia – e naturalmente da chi è interessato a cambiare smartphone – perché oltre a mostrare le novità più importanti forniscono buone indicazioni sui piani per il futuro di Apple, una delle aziende più ricche al mondo. La società continua a fatturare centinaia di miliardi di dollari all’anno, specialmente grazie agli iPhone, ma da un po’ di tempo sta affrontando cause in tribunale e indagini antitrust che potrebbero spingerla a rivedere alcune delle proprie politiche commerciali, a cominciare da quelle applicate nell’App Store.

Come da tradizione, Apple non ha fornito anticipazioni su cosa sarà presentato martedì, ma nelle ultime settimane sono comunque circolate numerose informazioni sui siti di tecnologia e non solo, con indicazioni piuttosto dettagliate sugli iPhone e i nuovi prodotti in arrivo.

iPhone 13
Apple dovrebbe chiamare i nuovi modelli “iPhone 13”, anche se nei mesi scorsi era stato ipotizzato che le versioni di quest’anno potessero essere chiamate “iPhone 12S”, con la “S” solitamente utilizzata dall’azienda per indicare le edizioni intermedie dei suoi smartphone, quelle con minori novità.

Stesse dimensioni
Gli esperti si attendono che l’assortimento dei nuovi modelli riprenda quello dello scorso anno, con dimensioni dello schermo e capacità via via crescenti: iPhone 13 mini, iPhone 13, iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max.

Esteticamente le nuove versioni saranno pressoché identiche ai modelli dello scorso anno, anche se è probabile che il nuovo iPhone 13 sia di poco più spesso rispetto agli iPhone 12. Apple ha inoltre lavorato sulla parte posteriore del dispositivo per renderla meno scivolosa e migliorarne la presa, ma non ci sono molti altri dettagli su questa modifica.

iPhone 12 (Apple)

Schermo
Ming-Chi Kuo, uno degli analisti che si occupano di Apple e che di solito forniscono informazioni affidabili sui piani dell’azienda, ha segnalato che i nuovi iPhone utilizzeranno un nuovo tipo di schermo (LTPO), che permette di ridurre il consumo della batteria e al tempo stesso di aumentare la frequenza dell’aggiornamento (fino a 120 Hz), cosa che rende più fluida la visualizzazione dei contenuti e migliora soprattutto la resa dei videogiochi.

Un tipo di schermo simile viene già impiegato sugli Apple Watch e ha reso possibile l’opzione per cui il quadrante rimane sempre attivo. Una funzionalità simile dovrebbe essere presente anche sui nuovi iPhone, per la prima volta: quando non si utilizza il telefono, lo schermo continuerà comunque a mostrare sempre l’ora, il livello di carica della batteria ed eventualmente le notifiche.

Fotocamera
La presenza piuttosto invadente dei vari obiettivi della fotocamera già vista nei modelli degli anni scorsi rimarrà anche sui nuovi modelli, ma secondo alcune anticipazioni il sistema sarà coperto da un vetro per proteggere meglio le lenti e al tempo stesso mascherare la presenza di più obiettivi.

iPhone 12 Pro Max (Apple)

Gli iPhone 13 Pro avranno probabilmente una fotocamera uguale a quella dei più potenti iPhone 13 Pro Max, riducendo quindi le differenze tra i due modelli rispetto a quanto avvenuto finora con le precedenti versioni degli iPhone. L’obiettivo con “ultra grandangolo” è stato rivisto con l’aggiunta di un migliore sistema di messa a fuoco.

Salvo cambiamenti, sarà inoltre presentata una nuova funzione per migliorare la resa delle fotografie scattate di notte al cielo stellato.

5G
I nuovi iPhone avranno moduli più potenti per l’utilizzo del segnale 5G delle nuove reti cellulari ad alta velocità, con alcune funzioni finora disponibili solo negli Stati Uniti che saranno estese ad altri paesi per rendere più veloci le connessioni. Sono anche circolate notizie circa la capacità degli iPhone 13 di ricevere comunicazioni satellitari, ma solo per messaggi di emergenza.

Batteria
I vari modelli di iPhone 12 presentati lo scorso anno avevano mostrato una lieve riduzione nella durata della batteria, in parte a causa dell’aggiunta del 5G. I nuovi iPhone 13 avranno una batteria un poco più grande che risolverà il problema, anche se renderà i nuovi smartphone lievemente più pesanti rispetto ai loro predecessori.

Memoria
Per la prima volta gli iPhone saranno venduti anche in una versione con 1 TB (1 terabyte, equivalente a 1.000 gigabyte), secondo alcuni analisti solitamente affidabili.

Processore
Il processore A14 Bionic montato sulle varie versioni di iPhone 12 è attualmente tra i processori più potenti, ci si attende quindi che il suo successore sia disponibile sugli iPhone 13 con il nome A15 Bionic e che sia un’evoluzione dell’attuale modello.

Niente USB-C
La nuova linea di iPhone 13 continuerà a utilizzare cavi con connettore di tipo Lightning per la loro carica e per la trasmissione di dati via cavo. Il sistema proprietario di Apple non sarà quindi per ora sostituito dallo standard USB-C, ormai impiegato dalla maggior parte dei produttori di smartphone e di altri dispositivi.

(Apple)

iPad
Nei mesi scorsi Apple aveva aggiornato i suoi iPad Pro, mentre non ha fornito molte novità sugli altri suoi tablet. È da tempo attesa una nuova edizione dell’iPad mini e del modello base di iPad. Non è chiaro se i due dispositivi saranno presentati durante l’evento di martedì o nel corso di una successiva presentazione a sorpresa, tra ottobre e novembre come avvenuto talvolta in passato.

iOS e gli altri
Apple annuncerà le date di distribuzione delle ultime versioni dei suoi sistemi operativi, le cui funzionalità erano state presentate tra fine primavera e inizio estate. Le novità riguarderanno: iOS 15 per gli iPhone, watchOS 8 per gli Apple Watch, tvOS 15 per Apple TV, macOS Monterey per i Mac e iPadOS 15 per gli iPad.

Apple Watch 7
Nelle ultime settimane i principali siti di tecnologia hanno segnalato che i nuovi Apple Watch, attesi per l’evento di martedì, avranno un nuovo design meno arrotondato rispetto a quello mantenuto da qualche anno. Avranno spigoli, simili a quelli reintrodotti l’anno scorso con gli iPhone 12. I quadranti dovrebbero essere inoltre più grandi di qualche millimetro, sia per la versione più piccola, sia per quella con maggiori dimensioni.

Un’ipotesi sul design dei prossimi Apple Watch 7 (9to5mac.com)

La produzione dei nuovi Apple Watch ha subìto qualche rallentamento nei mesi estivi, a causa della modifica al design che ha reso necessari alcuni aggiornamenti delle linee produttive. Apple potrebbe quindi decidere di non annunciare i nuovi smartwatch, o di presentarli segnalando però tempi di consegna più lunghi rispetto al solito.

Altro
Non dovrebbero esserci altre particolari novità a giudicare dalle anticipazioni diffuse in queste settimane. Difficilmente Apple presenterà novità legate ai Mac, dopo quelle già annunciate nel corso dell’anno e che hanno interessato diversi modelli dei suoi computer.

L’evento sarà trasmesso online a partire dalle 19 (ora italiana) e potrà essere seguito sul sito di Apple o direttamente su YouTube.