In una scena del film "Lady Bird" (2017), la protagonista Christine e sua madre Marion ascoltano un audiolibro in macchina
  • Libri
  • sabato 31 Luglio 2021

12 cose da ascoltare in viaggi lunghi in autostrada

Tra i nuovi podcast e audiolibri di Storytel e Audible ci sono "Nomadland", "La ragazza del treno" e il seguito di "I leoni di Sicilia"

In una scena del film "Lady Bird" (2017), la protagonista Christine e sua madre Marion ascoltano un audiolibro in macchina

La consueta lista di novità in fatto di audiolibri e podcast di questo mese è dedicata come ogni estate a tutti quelli che passeranno molte ore in macchina (e in coda) diretti in località di vacanza. Ma quest’anno il nostro pensiero va soprattutto a tutti i lettori e le lettrici del Post che non hanno ancora metabolizzato la notizia che Morning andrà in vacanza per due settimane. I più legati alla voce del vicedirettore Francesco Costa potranno ascoltare i suoi due saggi sugli Stati Uniti, Questa è l’America e Una storia americana, che sono disponibili su Storytel. Gli altri potranno sfruttare le vacanze per evadere un po’ dai temi di attualità e dedicarsi a un romanzo, ad esempio.

Per chi non è pratico di piattaforme di audiolibri: sia su Audible che su Storytel si può fare una prova gratuita di 30 giorni (su Storytel bisogna passare da questo link, altrimenti dura solo due settimane) e poi l’abbonamento costa per entrambe 10 euro al mese. Per chi non vuole sottoscrivere un abbonamento, il catalogo gratuito di Ad Alta Voce, il programma di audiolibri di Radio 3, offre molti titoli. In questo momento stanno uscendo le puntate di La bella estate, la raccolta di racconti con cui Cesare Pavese vinse il premio Strega nel 1950.

Un podcast del Post
Prima di parlare delle novità degli altri, dobbiamo dire a chi ancora non lo sa che è uscito da poco un nuovo podcast del Post. Si chiama M49, come un orso bruno che vive sulle Alpi italiane e ha una storia e un carattere un po’ particolari: entra nelle malghe, a volte caccia per il gusto di cacciare, senza mangiare, si avvicina alle persone, a volte troppo. Il podcast racconta la discussione che M49 ha scatenato nella popolazione del Trentino, spesso alimentata e distorta dall’informazione e dalla politica, una discussione che può dirci molto sul rapporto tra gli esseri umani e la natura. Gli autori sono Andrea Genzone, educatore professionale e autore freelance esperto di temi sociali, e Gabriele Bertacchini, naturalista, divulgatore ambientale e fondatore della società di comunicazione ambientale AmBios. È disponibile sull’app del Post e su tutte le principali piattaforme di podcast, come Spotify e Apple Podcasts; i suoi episodi si possono ascoltare anche sul Post.

Storytel
Dal 5 agosto su Storytel si potrà ascoltare La ragazza del treno della scrittrice britannica Paula Hawkins letto dalla voce dell’attrice Carolina Crescentini. Quando uscì, nel 2015, ebbe moltissimo successo negli Stati Uniti e nel Regno Unito e ne fu tratto un film con lo stesso titolo. È una specie di thriller psicologico che racconta la storia di una donna molto provata da un divorzio e dall’alcolismo, che tutte le mattine prende un treno fingendo di andare al lavoro e che si fa coinvolgere dalla storia di una coppia che vede spesso dal finestrino. Sempre per quelli a cui d’estate piace leggere storie di mistero e inquietudine, dall’11 agosto sarà disponibile L’uomo del labirinto di Donato Carrisi, uno dei più famosi scrittori italiani di thriller, di cui su Storytel ci sono già altri quattro titoli. Racconta la storia di una ragazza scomparsa che viene ritrovata viva in un bosco dopo 15 anni e del detective incaricato di trovare la persona che l’ha rapita.

Per chi preferisce altri generi, l’11 agosto uscirà anche Se niente importa, il primo saggio dello scrittore americano Jonathan Safran Foer, un’inchiesta che ebbe molta risonanza per il suo modo di raccontare con immagini vivide ed efficaci come gli allevamenti intensivi e il mercato della carne violino i diritti degli animali, argomentando la scelta dell’autore di diventare vegetariano. Dal 24 agosto sarà disponibile Nomadland, l’inchiesta della giornalista americana Jessica Bruder da cui è stato tratto il film omonimo che quest’anno ha vinto l’Oscar come miglior film. Il libro e poi il film nacquero da un articolo di Bruder su Harper’s Magazine che raccontava la storia di alcune persone – in particolare di una certa Linda May – dalla vita nomade, che si spostavano da un posto all’altro degli Stati Uniti a bordo di veicoli in cui vivevano anche, per risparmiare mentre facevano lavori stagionali.

L’11 agosto esce anche l’audiolibro di La ragazza con la Leica della scrittrice italiana di origini tedesche Helena Janeczek, che nel 2018 ha vinto con questo libro il premio Strega e il premio Campiello. Racconta la storia vera di Gerda Taro, fotoreporter tedesca di origini ebree polacche, che morì a 26 anni durante la Guerra civile spagnola, investita da un carro armato: è considerata la prima fotogiornalista a essere morta in guerra. Per farvi un’idea, potete leggere un estratto del prologo qui. Sempre dall’11 agosto si potrà ascoltare Michela Murgia che legge Noi siamo tempesta, una raccolta di brevi storie per ragazzi apprezzabili anche da un pubblico adulto, che mostrano come dietro le gesta più eroiche non ci sia quasi mai un “eroe solitario”, ma la collaborazione e la solidarietà tra tante persone.

Audible
Il primo agosto su Audible esce L’inverno dei leoni di Stefania Auci, il secondo romanzo sulla storia della famiglia Florio iniziata con I leoni di Sicilia (anche questo disponibile su Audible), a lungo nella classifica dei libri di narrativa più comprati in Italia negli ultimi anni. La famiglia di origini calabresi Florio fu una delle famiglie più ricche di Italia: la storia inizia nel 1799, quando si trasferì a Palermo in seguito a un terremoto, e continua attraverso l’Ottocento con il racconto delle vicende che coinvolgono i personaggi in un periodo particolarmente florido per l’economia siciliana.

Dal 5 agosto si potrà ascoltare Ho fatto la spia, l’ultimo libro della prolifica scrittrice americana Joyce Carol Oates che racconta la storia di una ragazza di 12 anni che decide di denunciare i propri fratelli, autori di un sanguinoso crimine ma protetti dalla famiglia e dalla comunità della cittadina in cui vive. Se dopo aver ascoltato questo titolo vi venisse voglia di ascoltarne altri della stessa autrice, su Audible ci sono anche Il giardino delle delizie, Zombie, Una famiglia americana e I ricchi. Il 4 agosto invece esce l’audiolibro di Sanguino ancora di Paolo Nori, che oltre ad avere un blog sul Post è un noto esperto e appassionato di letteratura russa. Il titolo fa riferimento al fatto che quando lesse per la prima volta Delitto e castigo di Fëdor Dostoevskij provò come la sensazione di una ferita che non ha mai smesso di sanguinare: da questa sensazione è nato il suo racconto, “personale”, della vita di Dostoevskij.

A fine mese, il 30 agosto, uscirà anche Il calcio visto da Venere, un podcast di 6 puntate realizzato da Cristina Gatti e Giorgia Mazzuccato e prodotto da Storielibere. Parla delle storie delle più importanti calciatrici italiane della storia e del momento, affrontando in particolar modo il tema della lotta contro gli stereotipi e le discriminazioni quotidiane subite dalle atlete in un contesto da sempre molto maschile e maschilista.

Sei in cerca di altre cose da ascoltare? Qui ci sono le novità dei mesi scorsi

***

Disclaimer. Lo ripetiamo anche se probabilmente si era già capito: il Post ha un’affiliazione con Storytel e ottiene un piccolo ricavo se decidete di provare il servizio di streaming partendo dal link di questa pagina. Ma potete anche cercarlo su Google.