I figiani Waisea Nacuqu e Kalione Nasoko festeggiano l'oro vinto nel rugby a 7 (Dan Mullan/Getty Images)
  • Sport
  • mercoledì 28 Luglio 2021

Cos’è successo mercoledì a Tokyo

Simon Biles si è ritirata da un'altra gara, l'Italia si è assicurata una storica medaglia nel pugilato femminile, il Turkmenistan ha vinto la sua prima medaglia olimpica

I figiani Waisea Nacuqu e Kalione Nasoko festeggiano l'oro vinto nel rugby a 7 (Dan Mullan/Getty Images)

Nella quinta giornata di gare ai Giochi olimpici di Tokyo, l’Italia ha vinto altre tre medaglie, ma ancora nessun oro dopo quello ottenuto sabato da Vito Dell’Aquila nel taekwondo: è ora quindicesima nel medagliere, con 15 medaglie, dietro al Kosovo, che di medaglie ne ha soltanto tre.

Nel bronzo vinto nella notte dall’equipaggio maschile di canottaggio “4 senza” si è messa di mezzo anche un po’ di sfortuna, perché negli ultimi metri di gara la barca britannica è andata fuori corsia e ha interferito con la vogata degli italiani, che si sono così visti superare al secondo posto dalla Romania. L’altro bronzo della nottata è arrivato nei 200 metri farfalla con Federico Burdisso, primo italiano a vincere in questa specialità. Federica Pellegrini, invece, è arrivata settima nella finale dei 200 metri stile libero, l’ultima olimpica della sua carriera.

L’argento è arrivato invece dalla sciabola maschile con la squadra composta da Aldo Montano, Luca Curatoli, Enrico Berrè e Luigi Samele, che ha perso nettamente 45-26 la finale contro la Corea del Sud. Non c’è stato molto da fare: la Corea del Sud ha preso il largo fin dai primi scambi, arrivando a vincere con ben 19 punti di scarto.

Nelle altre gare più attese che coinvolgevano gli italiani, Filippo Ganna ha concluso al quinto posto la prova a cronometro di ciclismo su strada. Ganna si era presentato da campione del mondo in carica nella specialità, ma complice un percorso con dislivelli non molto adatto alle sue caratteristiche, è arrivato dietro a corridori più indicati come Primoz Roglic, medaglia d’oro, Tom Dumoulin e Rohan Dennis.

Dalla pugile Irma Testa arriverà almeno una medaglia di bronzo. Nel torneo dei pesi piuma ha battuto la canadese Caroline Veyre e sabato combatterà in semifinale contro la filippina Nesthy Petecio. Se Testa si fermerà al bronzo, sarà comunque la prima pugile italiana ad arrivare sul podio di un torneo olimpico.

Nel tennis Camila Giorgi e Fabio Fognini sono stati eliminati ai quarti rispettivamente da Elina Svitolina e Daniil Medvedev. Fognini si è anche reso protagonista in uno dei suoi frequenti sfoghi: questa volta ha ripetuto più volte «frocio», non si sa se a qualcuno o a se stesso.

La Nazionale maschile di pallacanestro, dopo la vittoria all’esordio contro la Germania, è stata battuta 86-83 dall’Australia: è stata una sconfitta che non ha complicato più di tanto il suo percorso nella fase a gironi, ed è stata considerata comunque un buon risultato, visto che l’Australia è una delle squadre più forti del torneo. Sempre nel torneo di basket, i favoritissimi Stati Uniti hanno vinto contro l’Iran per 120 a 66: l’Iran era nettamente più debole, e bisognerà aspettare altre partite per capire se la nazionale americana si è davvero ripresa dopo la sconfitta all’esordio contro la Francia.

Infine la Nazionale di pallavolo maschile ha vinto 3-1 contro il Giappone, dopo la brutta sconfitta contro la Polonia.

La notizia della giornata è stato il ritiro dal concorso individuale generale della statunitense Simon Biles, la più forte ginnasta al mondo. L’annuncio è arrivato un giorno dopo il sorprendente e inaspettato ritiro di Biles dalla gara a squadre. Nel concorso individuale maschile, invece, ha vinto il giapponese Daiki Hashimoto. Anche grazie alla sua medaglia, il Giappone è passato in testa al medagliere.

– Leggi anche: Simone Biles si è ritirata da un’altra gara

Nel nuoto ha vinto ancora Ariarne Titmus, ventenne australiana che si sta prendendo tutte le gare in cui era favorita l’americana Katie Ledecky, quattro ori olimpici a Rio de Janeiro. Mercoledì Titmus ha vinto i 200 stile libero e ora punta agli 800. Ledecky però non è stata a guardare, anzi: è riuscita a vincere i 1500 stile libero al suo primo tentativo.

Nella finale dei 200 stile libero è arrivata la prima medaglia del nuoto per Hong Kong, grazie all’argento di Siobhan Haughey. Il Turkmenistan, che partecipa alle Olimpiadi dal 1996, ha vinto la sua prima medaglia olimpica di sempre: nel sollevamento pesi femminile, con Polina Guryeva. Le Fiji hanno vinto ancora il torneo maschile di rugby a 7, battendo in finale niente di meno che la Nuova Zelanda. Nella loro storia alle Olimpiadi le Fiji hanno vinto soltanto due medaglie: due ori, tutti e due nel rugby a 7, introdotto tra gli sport olimpici cinque anni fa.

La grande storia di riscatto della giornata è infine quella della ciclista olandese Annemiek van Vleuten. Cinque anni fa a Rio fu coinvolta in un bruttissimo incidente. A Tokyo si è presentata per vincere, ma nella prova in linea è stata beffata dall’azione in solitaria dell’austriaca Anna Kiesenhofer, talmente solitaria che al traguardo van Vleuten pensava di aver vinto: invece è arrivata seconda. Dopo la delusione di tre giorni fa, oggi si è riscattata vincendo nettamente la prova a cronometro.

Il medagliere al termine della quinta giornata di finali:

RankNazione