Naomi Osaka, ultima tedofora, dopo aver acceso il braciere olimpico di Tokyo 2020 (Hannah McKay - Pool/Getty Images)
  • Sport
  • venerdì 23 Luglio 2021

Sono iniziate le Olimpiadi

Allo Stadio Nazionale di Tokyo l’Imperatore Naruhito ha dichiarato aperti i Giochi, Naomi Osaka ha acceso il braciere olimpico: le foto della cerimonia

Naomi Osaka, ultima tedofora, dopo aver acceso il braciere olimpico di Tokyo 2020 (Hannah McKay - Pool/Getty Images)

La cerimonia d’apertura dei Giochi della XXXII Olimpiade si è tenuta nel pomeriggio di venerdì allo Stadio Nazionale di Tokyo. Non c’era il pubblico, soltanto alcuni invitati e ristrette rappresentanze diplomatiche degli oltre duecento paesi partecipanti. Secondo i piani iniziali la cerimonia sarebbe dovuta durare oltre quattro ore: è terminata invece un po’ prima, con celebrazioni tutto sommato contenute. Il tema degli spettacoli messi in scena ha riguardato «il mondo in cui Tokyo 2020 prende vita, completamente diverso rispetto a quello di due anni fa», come spiegato dal comitato organizzatore.

Il primo paese a sfilare sulla pista dello Stadio Nazionale è stato come da consuetudine la Grecia, in quanto ideatrice dei Giochi, seguita dalla rappresentanza degli atleti olimpici rifugiati. L’Italia è entrata come diciottesima delegazione, con in testa i due portabandiera Jessica Rossi e Elia Viviani. La pallavolista Paola Egonu era invece fra i sei portabandiera del Comitato olimpico internazionale.

– Guarda anche: L’apprezzata performance dei pittogrammi umani

Il Giappone ha sfilato per ultimo, in quanto paese ospitante, dopo Francia e Stati Uniti, che organizzeranno le prossime due edizioni delle Olimpiadi estive (Parigi 2024 e Los Angeles 2028). La cerimonia è finita nella tarda serata giapponese (nel pomeriggio inoltrato in Italia), con l’imperatore Naruhito che ha dichiarato aperti i Giochi e con l’ultima tedofora, la tennista Naomi Osaka, che ha acceso il braciere olimpico.

Sabato si assegneranno le prime undici medaglie d’oro della manifestazione: nel tiro a segno, nel ciclismo, nel judo, nella scherma e nel taekwondo. L’Italia, che si è presentata a Tokyo con la delegazione più numerosa di sempre, avrà già la possibilità di ottenerne otto con oltre quaranta atleti in gara.

– Leggi anche: Il calendario da segnarsi per seguire le Olimpiadi