9 cose da guardare in streaming a luglio

“Il Testimone di Pif”, la serie “L'assistente di volo” e poi i film "Black Widow”, “First Cow” e quello di “Demon Slayer”

Dal primo luglio Sky Italia aggiungerà qualche canale, cogliendo l’occasione per lanciare un po’ di nuovi contenuti: per esempio una nuova stagione, alcuni anni dopo la precedente, di “Il Testimone di Pif”, un programma che ha lasciato un ottimo ricordo a molti. Motivo per cui, sebbene non sia propriamente una novità, fa parte della lista che segue. Insieme ad altre serie e altri film che invece sono proprio delle novità, in Italia: come l’apprezzata L’assistente di volo, i film Disney Black Widow e Jungle Cruise (che arriveranno sia al cinema che in streaming), First Cow (di cui da mesi parlano bene molti critici) e il film di animazione Demon Slayer: Il treno Mugen, che qualche mese fa ebbe ottimi incassi in Giappone ed è ancora oggi parte di un gigantesco fenomeno culturale.

Il Testimone di Pif
1 luglio: Sky e Now

Dal primo luglio Sky Italia si riorganizza un po’, con quattro nuovi canali che si aggiungeranno a Sky Uno, Sky Atlantic e Sky Arte e saranno Sky Serie, Sky Investigation, Sky Nature e Sky Documentaries. È su quest’ultimo (ma anche su Now e on demand su Sky) che arriva una nuova stagione dell’originale e apprezzato programma di Pif, che iniziò nel 2007 su MTV e di cui non escono nuove puntate dal 2018, quando su TV8 andò in onda una sorta di spin-off pre-elettorale: Il candidato va alle elezioni.

La nuova stagione (la nona, se non si considera lo spin off del 2018) è prodotta da Sky e Wildside e come è sempre stato nell’approccio del programma mischierà temi leggeri ad altri più seri e impegnativi. Il primo episodio parlerà per esempio di Giulio Regeni e, scrive Sky, «restituirà un ritratto personale del ricercatore friulano, grazie anche a una vicinanza profonda con i suoi genitori». Altre puntate parleranno invece di Lampedusa, di una “scuola di polizia” e, come da tradizione, di lotta alla mafia. Ovviamente, a riprendere e riprendersi sarà sempre Pif, nome d’arte di Pierfrancesco Diliberto.

L’assistente di volo
1 luglio: Sky e Now

A inaugurare il canale Sky serie (che nei primi giorni presenterà diversi altri nuovi arrivi) sarà invece questa serie con Kaley Cuoco, cioè Penny di Big Bang Theory, che negli Stati Uniti era arrivata a novembre su HBO Max. La serie è tratta da un romanzo del 2018 e ha per protagonista l’assistente di volo Cassie Bowden, che è alcolizzata e un giorno si sveglia in una stanza di hotel a Bangkok, in Thailandia, accanto al corpo di un uomo morto, che ricorda di aver incontrato sul volo che li aveva portati entrambi lì.

A fine 2020, quando uscì negli Stati Uniti, la serie fu accolta molto bene dalla critica: qualcuno scrisse che certi suoi aspetti ricordavano i thriller di Alfred Hitchcock, molti notarono che riusciva a bilanciare bene le sue parti cupe e tese con altre più leggere e divertenti, molti apprezzarono il modo in cui la sceneggiatura creava i giusti dubbi negli spettatori, moltissimi apprezzarono l’interpretazione di Cuoco, in un ruolo ben diverso da quello in The Big Bang Theory che la rese famosa. Come scrisse NPR, la principale forza della serie stava nella sua capacità di «stare sul filo del rasoio nel creare una protagonista che è sia una donna per cui fare il tifo che, talvolta (per come tratta certe altre persone, non perché beve e fa festa), un rifiuto umano». La serie, divisa in otto episodi di circa 45 minuti, è già stata rinnovata per una seconda stagione.

Generazione 56K
1 luglio: Netflix

«Un incontro casuale porta due trentenni a ricordare il 1998, l’anno della loro prima tempesta ormonale e della svolta epocale portata da Internet nelle loro vite​». Girata tra Napoli e l’isola di Procida, la serie è stata realizzata in collaborazione con The Jackal (che è un po’ collettivo comico e un po’ società di produzione) e vuole essere, come da titolo, un omaggio alla generazione che «ha vissuto la rivoluzione di internet e non dimenticherà il gracchiare del modem».

Generazione 56K è divisa in otto episodio che alternano il presente e i flashback degli anni Novanta: l’ha ideata e scritta Francesco Ebbasta dei The Jackal, che è anche regista dei primi quattro episodi. «È una storia d’amore che nasce da un mio romanzo mai finito», ha detto.

La guerra di domani
2 luglio: Amazon Prime Video

Un film di fantascienza che ha per protagonisti i membri di un gruppo di viaggiatori nel tempo che dal 2051 tornano indietro di trent’anni, per far sapere all’umanità che nel futuro c’è da combattere una terribile guerra contro gli alieni. Una guerra da cui, evidentemente, gli umani del 2051 non se la stanno cavando granché bene. Tra gli umani del presente reclutati per andare a combattere nel futuro ci sono, tra gli altri, i personaggi interpretati da Chris Pratt, Yvonne Strahovski e J. K. Simmons.

Black Widow
9 luglio: Disney+ (con accesso VIP)

Il 24esimo film dell’Universo cinematografico Marvel e il primo di quella che è nota come la sua “Fase Quattro”, che darà il via a una “Nuova Saga”. Arriva con diversi mesi di ritardo rispetto all’uscita inizialmente prevista nel 2020, due anni dopo il 23esimo: Spider-Man: Far from Home. Parla del personaggio di Vedova Nera, nome con cui si fa chiamare Natasha Romanoff, il personaggio che Scarlett Johansson ha già interpretato otto volte in dieci anni. Racconta eventi successivi a quelli di Captain America: Civil War e precedenti a quelli di Avengers: Infinity War e Florence Pugh interpreterà il personaggio Marvel che risponde al nome di Yelena Belova.

Il film, che alcuni critici già hanno avuto modo di vedere, sta piacendo abbastanza. Su Rotten Tomatoes le recensioni ritenute positive sono al momento l’85 per cento e nel sintetizzarle il sito ha scritto: «i temi più profondi si perdono in tutta quella azione, ma è pur sempre un solido e autonomo prodotto di intrattenimento, con un cast stellare». Oltre a Johansson e Pugh ci recitano, tra gli altri, David Harbour, O-T Fagbenle, William Hurt, Ray Winstone e Rachel Weisz.

Il film arriverà sia nei cinema che in streaming “con accesso VIP”: vuol dire che per vederlo non basterà essere abbonati a Disney+, ma bisognerà pagare 22 euro extra.

First Cow
9 luglio: Mubi

Uno dei film più belli del 2020, secondo i critici del New York Times e di cui certi critici parlano molto bene ormai da diversi mesi. È basato sul romanzo del 2004 The Half-Life, è ambientato nell’Oregon del Diciannovesimo secolo e c’è, come da titolo, una mucca, la prima della sua zona. I protagonisti umani sono invece un cuoco placido e taciturno e un immigrato cinese in cerca di fortuna, che decidono di rubarne il latte per fare e vendere richiestissime frittelle.

Secondo Mubi, «una storia sul sogno americano, per quanto atipico, e sull’amicizia». La regista è Kelly Reichardt e a luglio su Mubi si potranno vedere anche altri due suoi film: Old Joy, del 2006, e Wendy and Lucy, del 2008.

Demon Slayer: Il treno Mugen
13 luglio: Amazon Prime Video

Demon Slayer è un manga, poi diventato serie animata (più propriamente: un anime), poi diventato un film, che qualche mese fa divenne il più visto al cinema nella storia del Giappone, con incassi superiori ai 300 milioni di euro. Il manga, e quindi anime e film, ha per protagonista Tanjiro Kamado, un ragazzo che vive nel Giappone di circa un secolo fa e che, armato di spada, combatte contro demoni che si nutrono di carne umana e che hanno ucciso la sua famiglia e trasformato la sorella minore Nezuko, che pur si comporta ancora da umana, in una di loro.

Nel film (disponibile in versione originale, sottotitolata e doppiata) Tanjiro, Nezuko e altri amici “ammazzademoni” devono salvare la vita ai passeggeri di un «misterioso e inquietante treno», in un viaggio durante il quale, scrive Amazon, «saranno messi alla prova oltre i confini della coscienza, mentre affronteranno un terribile demone deciso a trasformare i loro sogni in incubi». Il film è una sorta di seguito dell’anime, anch’esso disponibile su Amazon Prime Video.

– Leggi anche: Il gigantesco fenomeno Demon Slayer

Heist: rapine incredibili
14 luglio: Netflix

Una docuserie «che ripercorre tre delle più grandi rapine della storia americana». Le rapine in questione riguardano: «una ventunenne che ruba milioni in contanti a un casinò di Las Vegas, un futuro padre che si impossessa di un ingente bottino all’aeroporto di Miami… traendo ispirazione da serie TV per imparare come farla franca e un padre nel Kentucky accusato di uno dei più grandi furti di bourbon mai portati a termine». A ognuna di queste rapine sono dedicati due episodi.

Jungle Cruise
30 luglio: Disney+ (con accesso VIP)

Un film d’avventura – per bambini e ragazzi, ma pure per adulti – ispirato a una nota attrazione del parco di Disneyland. Va da sé, quindi, che è un film della Disney, che spera di fare un’operazione simile a quella fatta con la saga Pirati dei Caraibi, anch’essa ispirata a un’attrazione. I protagonisti sono Dwayne Johnson e Emily Blunt.