Britney Spears nel 2018 a Los Angeles (Verwendung weltweit/ ANSA)

Britney Spears contro Jamie Spears

Per la prima volta la cantante ha parlato apertamente degli abusi che sostiene di avere subìto dal padre, chiedendo di poter riprendere il controllo delle sue finanze e della sua vita

Britney Spears nel 2018 a Los Angeles (Verwendung weltweit/ ANSA)

Mercoledì la cantante statunitense Britney Spears ha chiesto di nuovo di fronte a un tribunale che il padre Jamie Spears smetta di occuparsi del suo patrimonio e di molti aspetti della sua vita personale, che gestisce da quando lei ebbe una grave crisi nervosa e fu sottoposta a un trattamento sanitario obbligatorio, nel 2008. È l’ultimo sviluppo di una storia che va avanti da diverso tempo, e molto commentata. Negli ultimi anni Spears aveva chiesto diverse volte che il padre non fosse più il suo tutore: cioè che terminasse la conservatorship, uno strumento legale americano che solitamente si applica a persone anziane o disabili mentali e che permette al tutore di controllare il patrimonio e la vita personale della persona assistita.

Mercoledì, per la prima volta, Spears ha parlato apertamente e pubblicamente del rapporto conflittuale con il padre e degli abusi che sostiene di avere subìto sotto il suo controllo.

Spears si è rivolta alla giudice di un tribunale di Los Angeles in una intensa telefonata di 23 minuti che su sua richiesta è stata trasmessa sia nell’aula che fuori dal tribunale, dove decine di persone si erano radunate per sostenerla. La cantante ha detto che negli ultimi 13 anni è stata drogata e costretta a lavorare contro la sua volontà e che sotto la tutela del padre ha subìto diverse forme di abuso. Spears ha ammesso di essere «stata incapace di riconoscere la realtà, di essere stata sotto shock, di essere stata traumatizzata», e ha detto: «Rivoglio soltanto indietro la mia vita».

Jamie Spears era stato nominato tutore legale della figlia assieme all’avvocato Andrew Wallet (che si era poi dimesso nel 2019) e fino a circa due anni fa si era occupato sia del suo patrimonio che dei suoi affari personali. Nel settembre del 2019 aveva chiesto di essere esentato dalla tutela della figlia per via dei suoi problemi di salute: attualmente controlla soltanto il suo patrimonio, che vale circa 60 milioni di dollari (circa 50 milioni di euro), mentre è l’amministratrice legale Jodi Montgomery a occuparsi dei suoi affari personali.

Spears ha detto che sotto il controllo del padre «non sente di riuscire a vivere una vita piena».

La cantante aveva iniziato a lamentarsi della situazione coi suoi avvocati nel 2014 e aveva parlato di persona ai giudici anche nel 2019 in forma privata. Mercoledì ha detto che in quell’occasione non era stata ascoltata «su nessun livello». Spears ha detto che quello che ha attraversato «è stato imbarazzante e deprimente» ed è per questo che non era mai riuscita a parlarne così apertamente.

Spears ha detto di essere stata forzata a subire esami medici e periodi di riabilitazione contro la sua volontà e che tra le altre cose le è stato impedito di togliere il suo dispositivo contraccettivo intrauterino «perché questa cosiddetta squadra [le persone che si prendono cura di lei sotto la tutela del padre, ndr] non vuole che io abbia figli»: «Non sono felice. Non riesco a dormire. Sono così arrabbiata che è assurdo».

Tra le altre cose, Spears ha sottolineato più volte che con la sua posizione riesce a dare un lavoro a moltissime persone pur non controllando direttamente i suoi soldi. Spears ha detto alla giudice Brenda Penny: «Sono bravissima nel mio lavoro eppure permetto a queste persone di controllare quello che faccio, vostro onore, e adesso è abbastanza. Non ha nessun senso». Spears ha detto con una risata di sapere di aver bisogno di «un po’ di psicoterapia», ma che la conservatorship le «ha fatto più male che bene», e ha aggiunto: «Mi merito di avere una vita mia».

Durante un breve intervallo dopo la testimonianza di Spears, una degli avvocati del padre, Vivian Lee Thoreen, ha letto un breve comunicato in cui Jamie Spears dice di essere «dispiaciuto dal vedere che sua figlia soffre così tanto. Spears ama sua figlia e lei gli manca molto».

– Leggi anche: Il documentario sulla brutta situazione di Britney Spears