• Italia
  • martedì 30 Marzo 2021

I dati sul coronavirus in Italia di oggi, martedì 30 marzo

Nelle ultime 24 ore in Italia sono stati rilevati 16.017 casi positivi da coronavirus e 529 morti a causa della COVID-19. Attualmente i ricoverati sono 32.947 (63 in più di ieri), di cui 3.716 nei reparti di terapia intensiva (5 in meno di ieri) e 29.231 negli altri reparti (68 in più di ieri). Sono stati analizzati 154.649 tamponi molecolari e 146.802 test rapidi antigenici. La percentuale di tamponi molecolari positivi è stata del 9,0 per cento, mentre quella dei test antigenici dell’1,4 per cento. Nella giornata di lunedì i contagi registrati erano stati 12.916 e i morti 417.

Le regioni che hanno registrato più casi nelle ultime 24 ore sono Lombardia (3.271), Piemonte (1.861), Lazio (1.593), Campania (1.573) e Puglia (1.527).


Le principali notizie della giornata
Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato un’ordinanza che impone a chi arriva in Italia da paesi dell’Unione Europea l’obbligo di effettuare una quarantena di 5 giorni dal momento dell’arrivo, e un tampone alla fine della stessa. La quarantena era già prevista per gli arrivi dai paesi che si trovano al di fuori dell’Unione Europea. Speranza ha scritto su Twitter che chi arriva o rientra dall’estero dovrà fare «un tampone in partenza», ma non è chiaro se intenda prima di partire verso l’estero o prima di rientrare in Italia. Questo passaggio sarà chiarito dal testo dell’ordinanza, che però non è stato ancora pubblicato.

Le cose da sapere sul coronavirus

Francesco Paolo Figliuolo, commissario per l’emergenza coronavirus, ha firmato un’ordinanza con cui dispone che le regioni e le province autonome possano vaccinare non solo la popolazione residente ma anche le persone che hanno il domicilio sul territorio.

Da oggi, martedì 30 marzo, è possibile richiedere i contributi a fondo perduto previsti dal Decreto Sostegni per le imprese e le partite IVA colpite dalle conseguenze economiche della pandemia da coronavirus. I contributi possono essere richiesti direttamente sul sito dell’Agenzia delle Entrate, e c’è tempo fino al 28 maggio. Il decreto prevede, tra le altre cose, lo stanziamento di 11 miliardi di euro di indennizzi per le attività maggiormente colpite dalla pandemia: spieghiamo tutto meglio in questo articolo.

Entro la metà di aprile in Lombardia cambierà completamente il sistema di prenotazione delle vaccinazioni: la Regione ha affidato il servizio a Poste Italiane per sostituire ARIA, la società regionale ritenuta colpevole della gestione approssimativa nella prima fase della campagna vaccinale. Ci sarà un nuovo portale online, una nuova procedura per scegliere e confermare il luogo del centro vaccinale e saranno aggiunte nuove modalità di prenotazione.

L’assessore alla Salute della Regione Sicilia, Ruggero Razza, si è dimesso a causa di un’indagine in corso legata alla falsificazione di dati sui contagi da coronavirus inviati dalla Regione all’Istituto Superiore di Sanità: la falsificazione sarebbe stata decisa per mantenere la situazione epidemiologica sotto le soglie di allerta, ed evitare restrizioni più rigide di quelle già imposte. L’annuncio delle dimissioni è arrivato dopo che era stata diffusa la notizia dell’arresto di tre funzionari – una dirigente della Regione Sicilia, Maria Letizia Di Liberti, e due suoi collaboratori, Salvatore Cusimano ed Emilio Madonia – per la falsificazione dei dati: ne abbiamo parlato qui.

– Leggi anche: La situazione dei vaccini in Italia, in tempo reale