Nowhere to go but Everywhere, © Dotan Saguy

Da nessuna parte

E dappertutto: il viaggio di una famiglia che ha scelto di vivere in uno scuolabus giallo, fotografata da Dotan Saguy

Nowhere to go but Everywhere, © Dotan Saguy

Nel 2019 il fotografo Dotan Saguy ha incontrato la famiglia Reis, una coppia originaria del Brasile con i suoi tre figli, appena arrivati a Los Angeles a bordo di uno scuolabus giallo che da un po’ di tempo era diventato la loro casa. Per dieci mesi Saguy li ha fotografati mentre cercavano di realizzare il loro sogno famigliare: vivere in modo alternativo e viaggiare, senza nessun posto dove andare, ma dappertutto, purché insieme. Nel periodo in cui sono stati a Los Angeles il fotografo li ha seguiti durante imprevisti (il pulmino che si rompe o il bisogno di fare l’elemosina) e momenti quotidiani e il risultato sono una serie di foto in bianco e nero piene di dettagli ora raccolte in un libro: i piedi neri dei bambini, i giochi sparsi in giro e i paesaggi guardati insieme dal furgone, tutte foto in cui i Reis sono raramente da soli.

Nel libro Nowhere to go but Everywhere, pubblicato da Kehrer Verlag, ci sono anche conversazioni di Saguy con i componenti della famiglia, che spaziano dalla loro scelta di vita alla genitorialità fino alla crisi abitativa statunitense e all’identità religiosa.
La famiglia Reis ha da poco cambiato autobus ed aggiorna costantemente sul suo viaggio tramite un canale YouTube e una pagina Instagram.

Dotan Saguy è nato in un kibbutz israeliano vicino al confine con il Libano, è cresciuto a Parigi e ha vissuto a New York. Si è trasferito a Los Angeles, dove vive e lavora, nel 2003. Qui il suo sito, mentre qui il suo account Instagram.