(AP Photo/Hussein Malla)
  • Mondo
  • giovedì 10 Settembre 2020

C’è stato un altro incendio nel porto di Beirut

Molto vicino al luogo dell'esplosione del 4 agosto, ma non sembrano esserci feriti

(AP Photo/Hussein Malla)

Un altro grande incendio è divampato nel porto di Beirut, la capitale del Libano, dove il 4 agosto un’enorme esplosione aveva devastato interi quartieri della città e provocato la morte di più di 200 persone. L’incendio, divampato all’interno di un magazzino, è ora sotto controllo ma ancora non se ne conoscono le cause. Non ci sono notizie su eventuali feriti.

Al Jazeera ha scritto che, secondo una fonte delle autorità, il magazzino si troverebbe in una zona del porto esclusa da quelle al centro delle indagini per l’esplosione del 4 agosto, e dove quindi erano ricominciate le normali operazioni. Sempre Al Jazeera scrive che alcuni lavoratori del porto hanno raccontato ai media locali che nel magazzino erano in corso operazioni di pulizia per rimuovere i detriti dell’esplosione.

Sul posto sono al lavoro squadre di soccorso e vigili del fuoco, che stanno cercando di contenere l’incendio: al momento non si hanno notizie di feriti o morti.