(Netflix)

Le novità di giugno su Netflix

La terza stagione di "Dark", tutta "24", il nuovo film di Spike Lee, la serie italiana "Curon" e, già da oggi, "Gremlins" e "Ready Player One"

(Netflix)

Su Netflix, maggio è stato il mese in cui è finita The Last Dance – «Starts with hard work, ends with champagne» –  o, per chi proprio non vuole guardare dieci ore di documentario su Michael Jordan, il mese di Hollywood, Boris, SKAM Italia 4 e Space Force. Giugno sarà per molti il mese della terza stagione di Dark, della quarta di Tredici e, per chi vuole qualcosa di nuovo, della serie italiana Curon, un paese sommerso. Poi, come sempre, tanti altri film (molti già da oggi) e molte altre cose. Ma promettono bene anche il nuovo film di Spike Lee, il film Eurovision Song Contest: La storia dei Fire Saga e la docuserie sportiva (seppur a modo suo) Home Game.

1 giugno

Gremlins
Film del 1984 di Joe Dante, a metà tra la commedia e l’horror. Inizia con un simpatico animaletto che però poi diventa tanti animaletti, per niente simpatici.

Al passo con i Kardashian
Le prime due stagioni del reality televisivo sulla famiglia che, se già non la conoscete, probabilmente non avete voglia di conoscere.

King Arthur – Il potere della spada
Film del 2017 di Guy Ritchie, in cui Re Artù è Charlie Hunnam. Avrebbe potuto essere il primo di una serie di film, ma non andò bene e quindi niente saga.

1 giugno/2

Rampage – Furia animale
Film d’azione e dai tanti effetti speciali con Dwayne Johnson, tratto da un noto (tra chi c’era già) videogioco degli anni Ottanta in cui i giocatori impersonavano dei grandi animali con l’unico obiettivo di distruggere città difese dall’esercito.

Into the Storm
Film catastrofico e mockumentary, cioè finto documentario. I “cattivi” sono dei giganteschi tornado che colpiscono una cittadina americana nell’arco di una sola giornata.

Lego Batman – Il film
Qualcuno probabilmente se lo ricorda, il successo che ebbe nel 2014 The LEGO Movie. Questo è lo spin-off del 2017, che si concentrò sul personaggio di Batman, che aveva avuto diversi apprezzamenti nel primo.

Una pallottola spuntata 33 ⅓ – L’insulto finale
Il terzo capitolo della serie di film comici con Leslie Nielsen che interpreta il tenente Frank Drebin.

Ready Player One
Un film del 2018 di Steven Spielberg. Di certo non è il suo migliore e difficilmente qualcuno lo metterebbe persino nella Top 10, ma ha certamente il suo perché. Fosse anche solo per la storia, che è tratta da un libro del 2011 e che si immagina un 2045 in cui la gran parte delle cose che succedono, succedono in una sterminata realtà virtuale.

2 giugno

Senza lasciare traccia
Un bel film del 2018 che parla di un uomo e della figlia di 13 anni che vivono isolati dal resto del mondo in un bosco vicino a Portland, in Oregon, e che però vengono scoperti, cosa che cambierà la loro vita. La regista del film è Debra Granik, nota e apprezzata per Un gelido inverno, e ci recitano Ben Foster e Thomasin McKenzie.

5 giugno

Queer Eye (quinta stagione)
Quinta stagione del programma in cui 5 uomini gay, esperti in vari settori, aiutano delle persone a costruirsi una nuova immagine.

Tredici (quarta stagione)
L’ultima stagione della serie, scrive Netflix, in cui gli studenti all’ultimo anno della Liberty High si preparano per il diploma, «ma prima di dirsi addio, devono tenere nascosto un pericoloso segreto e prendere decisioni dolorose che potrebbero cambiare le loro vite per sempre».

New Girl (settima stagione)
Una di quelle di quelle serie che, guardandole, non ci si capacita di come, visto quanto poco lavorano/guadagnano, i protagonisti si possano permettere quella casa. Friends vince a mani basse, ma anche questa si difende bene. La settima stagione è l’ultima.

Modern Family (nona stagione)
Nel suo genere, sitcom familiare, una delle serie di buona qualità e di grande successo. In questa il rapporto reddito familiare/qualità immobiliare è più motivato e ragionevole.

The Last Days of American Crime
Un thriller d’azione su un gruppo di criminali che tenta la rapina del secolo, prima che il governo americano stia per cambiare certe cose che renderanno praticamente impossibile fare quella rapina. È tratto da un graphic novel e il regista è Oliver Megaton (uno pseudonimo).

10 giugno

Curon
Una serie italiana ambientata a Curon Venosta, il paese del campanile sommerso, prodotta da Indiana Production e che Netflix presenta così: «Anna è appena tornata a Curon, sua città natale, insieme ai suoi gemelli adolescenti, Mauro e Daria. Quando Anna scompare misteriosamente, i ragazzi dovranno intraprendere un viaggio che li porterà a svelare i segreti che si celano dietro l’apparente tranquillità della cittadina e a trovarsi faccia a faccia con un lato della loro famiglia che non avevano mai visto prima. Scopriranno che si può scappare dal proprio passato ma non da se stessi».

12 giugno

Estate di morte
Serie polacca di Netflix, ambientata nel 1994 e nel 2019, che parla di un procuratore di Varsavia in lutto per la morte della sorella, scomparsa nel nulla dopo essersi avventurata nei boschi durante un campeggio estivo 25 anni prima.

F is for Family (quarta stagione)
Serie animata che parla di una famiglia degli anni Settanta, in «un’epoca in cui il politicamente corretto, i genitori elicottero e il divieto di fumare al chiuso erano concetti alieni».

Da 5 Bloods – Come fratelli
Film diretto da Spike Lee, su alcuni reduci del Vietnam che ci tornano, in cerca di una sorta di tesoro.

15 giugno

Dunkirk
Pluri-premiato film di guerra diretto da Cristopher Nolan, di cui avevamo molto parlato all’epoca, sul Post.

John Rambo
Del 2008, quarto capitolo della serie iniziata nel 1982 e basata sul personaggio di John Rambo interpretato da Sylvester Stallone. In questo film, Rambo deve rinunciare alla vita pacifica che si era costruito in Thailandia per salvare un gruppo di missionari americani presi prigionieri da miliziani birmani.

19 giugno

The Politician (seconda stagione)
La prima stagione parlava di un’elezione scolastica, qui si passa alle elezioni per il Senato dello Stato di New York. Ma per capire l’approccio della serie alla politica, meglio guardare il trailer.

Floor is Lava
“Floor is Lava” è il nome inglese di quel gioco per bambini in cui per nessuna ragione al mondo si può toccare il pavimento. Questo è un reality in cui, scrive Netflix, «le squadre gareggiano in stanze allagate dalla lava saltando da una sedia all’altra, aggrappandosi alle tende e dondolandosi dai lampadari». Sul pavimento non c’è la lava, ovviamente; ma c’è tuttavia una sostanza che la ricorda molto.

Padre, soldato, figlio
«Questo documentario intimo del New York Times segue per dieci anni una famiglia di militari in un’esplorazione intergenerazionale del significato delle parole sacrificio, obiettivi e virilità americana dopo la fine della guerra».

24 giugno

24
Tutte e otto le stagioni della serie con protagonista Jack Bauer, che ha 24 ore di tempo per salvare qualcosa e qualcuno da un imminente disastro. Ci sono 24 episodi per stagione, ogni stagione racconta i fatti avvenuti durante un solo giorno, ogni episodio dura un’ora e racconta un’ora di quella giornata. Un modo certamente originale di raccontare una storia, tra l’altro riuscendo a non sacrificare quasi mai – almeno nelle prime stagioni – la qualità a scapito della struttura narrativa.

26 giugno

Eurovision Song Contest: La storia dei Fire Saga
«L’avventura eurovisiva della coppia di musicisti islandesi Lars Erickssong e Sigrit Ericksdottir, interpretati da Will Ferrell e Rachel McAdams».

Home Game
«Dal wrestling con vudù in Congo al roller derby in Texas, questa docuserie in otto episodi va in giro per il mondo a esplorare le tradizioni sportive più insolite e avvincenti».

27 giugno

Dark (terza stagione)
La terza stagione di una serie tedesca thriller e di fantascienza, una di quelle di cui risulta molto difficile riassumere la trama (in effetti risulta anche difficile, per chi la segue, capirci qualcosa dal trailer).