Il tunnel sottomarino che collegherà Danimarca e Germania

Sarà lungo 18 km e permetterà di attraversare in treno o in macchina lo stretto del Fehmarn Belt in una decina di minuti

Venerdì il parlamento danese ha approvato la costruzione di un tunnel sottomarino che collegherà il paese alla Germania. In una nota diffusa dal ministero dei Trasporti danese si legge che i partiti hanno trovato un accordo per l’inizio dei lavori a partire dall’1 gennaio 2021. La costruzione dal lato tedesco inizierà invece nel 2022 e si prevede che il tunnel verrà completato nel 2029.

Il ministero ha descritto l’accordo come una “decisione storica”, definendo il tunnel come una nuova “porta d’ingresso” per l’Europa . Il tunnel attraverserà il Fehmarn Belt, uno stretto del Mar Baltico che separa l’isola tedesca di Fehmarn, nello Schleswig-Holstein, lo stato più a nord della Germania, e quella danese di Lolland, a sud di Copenhagen.

Il tunnel sarà lungo 18 km e comprenderà una ferrovia a doppio binario e un’autostrada a quattro corsie. Treni e automobili potranno attraversare lo stretto in sette e dieci minuti rispettivamente, mentre al momento un traghetto impiega circa un’ora. Una volta completato sarà il più lungo tunnel sottomarino del mondo percorribile da auto e treni.

– Leggi anche: La Spagna vuole tornare alla normalità in otto settimane

Del progetto si parla da più di dieci anni, ma solo ora i partiti danesi hanno trovato un accordo sul finanziamento del tunnel. Il progetto costerà 52,6 miliardi di corone danesi (7 miliardi di euro), di cui quasi un miliardo proveniente da fondi dell’Unione Europea. L’approvazione definitiva è stata rallentata a causa dell’opposizione delle compagnie di traghetti danesi che avevano accusato la società statale danese che sta progettando l’opera di concorrenza sleale.

A differenza del tunnel della Manica, che collega Francia e Regno Unito, o della galleria Seikan in Giappone, che collega l’isola di Honshu a quella di Hokkaido, il tunnel che attraverserà il Fehmarn Belt non sarà costruito sotto il fondale marino. Poggerà invece sul fondale, dove verrà creata una fossa in cui verranno posati gli elementi di cemento che formeranno il tunnel: 79 blocchi in tutto, lunghi ognuno 217 metri.

Il tunnel sarà più in generale un importante collegamento tra la penisola scandinava e il resto d’Europa: si potrà andare da Amburgo a Copenhagen in due ore e mezza contro le attuali quattro e mezza. Germania, Danimarca e Svezia saranno quindi unite da una strada carrabile che si potrà percorrere in circa tre ore, con enormi benefici per il commercio e il turismo.

– Leggi anche: Una storia di cui si sta parlando molto in Norvegia