• Mondo
  • martedì 24 Marzo 2020

A Wuhan la quarantena terminerà l’8 aprile: era iniziata il 23 gennaio

Le restrizioni imposte alla regione città cinese di Wuhan per limitare il contagio da coronavirus (SARS-CoV-2) termineranno l’8 aprile. Wuhan, che è il centro da cui si diffuse il virus, si trova in quarantena dal 23 gennaio; nei giorni successivi le misure vennero estese progressivamente al resto della provincia di Hubei, in cui si trova. In questi giorni le restrizioni sono già state ritirate in molte zone di Hubei.

Il dato non va usato per farsi un’idea su quanto potrebbero durare le misure restrittive anche in Italia: il contesto di Wuhan è molto diverso da quello italiano e le restrizioni furono da subito molto più rigide.

Dall’8 aprile a Wuhan riprenderà il trasporto pubblico e sarà possibile lasciare sia la città sia la provincia. Dalla prima settimana di marzo la situazione a Hubei è decisamente migliorata e dal 19 marzo non sono stati registrati nuovi casi positivi. Il 10 marzo il presidente cinese Xi Jinping visitò Wuhan per la prima volta dall’inizio dell’epidemia e in quei giorni vennero chiusi 11 dei 16 ospedali allestiti temporaneamente in scuole e altri edifici nelle scorse settimane per affrontare l’emergenza. In Cina dall’inizio del contagio sono stati registrati 81.603 casi e sono morte 3.276 persone.

– Leggi anche: Come la Cina ha affrontato l’epidemia

Wuhan, 18 marzo 2020 (Chinatopix via AP)