Istanbul, Turchia (Chris McGrath/Getty Images)
  • Mondo
  • sabato 14 Marzo 2020

Tutto il mondo alle prese con il coronavirus

Le foto di questi giorni mostrano supermercati svuotati a Ginevra e Buenos Aires, mezzi pubblici disinfettati a Bogotà, e piazze deserte a Cracovia e Bangkok

Istanbul, Turchia (Chris McGrath/Getty Images)

Dall’11 marzo il coronavirus (SARS-CoV-2) è stato dichiarato una pandemia dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS): significa che il virus è ormai diffuso in buona parte del mondo. Negli ultimi giorni la situazione è diventata particolarmente grave in Europa – in Spagna, Germania, Danimarca e Paesi Bassi –  ma sono stati registrati casi in India, nelle Filippine, in Cile, in Bolivia e in Bhutan.

– Leggi anche: 25 risposte sul coronavirus

Ogni governo sta reagendo a modo suo, finendo spesso per seguire la strada aperta dall’Italia: si inizia con la chiusura delle scuole, dei cinema, dei teatri e il divieto degli assembramenti pubblici, spesso accompagnato dall’isolamento di alcuni focolai, e si prosegue con misure via via più restrittive. In Europa, Francia e Spagna stanno progressivamente chiudendo tutto, mentre il Regno Unito è il paese che finora ha preso meno provvedimenti e ha una strategia diversa da tutti gli altri, che potete leggere qui.

Di seguito abbiamo raccolto un po’ di fotografie arrivate negli ultimi giorni da tutto il mondo, e che mostrano le stesse cose in contesti molto diversi: supermercati svuotati a Ginevra e a Buenos Aires, edifici e mezzi pubblici disinfettati a Istanbul e a Bogotà, piazze deserte a Cracovia e a Bangkok.

– Leggi anche: Cosa stanno facendo gli altri paesi europei