(Thomas Lohnes/Getty Images)

L’Europa potrà spendere tutto quello che serve per affrontare la pandemia

Dopo il pasticcio di ieri della BCE lo hanno annunciato chiaramente le principali istituzioni e i governi dell'Unione Europea: ora le borse crescono e gli spread sono in calo

(Thomas Lohnes/Getty Images)

Venerdì gli indici di borsa e il mercato dei titoli di stato sono in ripresa dopo una serie di annunci che hanno confermato quello che era già emerso negli scorsi giorni: i paesi membri dell’Unione Europea potranno spendere tutti i soldi necessari ad affrontare la pandemia e nel farlo avranno il sostegno della Banca Centrale Europea, dei paesi più ricchi dell’eurozona e della Commissione Europea.

Gli annunci da parte delle istituzioni europe e di diversi governi sono arrivati tra la sera di giovedì e la giornata di venerdì. Tra i più importanti ci sono quelli della BCE, che ha precisato le sue intenzioni dopo la criticata conferenza stampa della sua presidente, Christine Lagarde. La banca centrale ha fatto sapere che «non tollererà alcun ostacolo alla trasmissione delle sue politiche monetarie» e che è pronta a «fare di più» per contenere «l’aumento degli spread dovuto al coronavirus».

– Leggi anche: 25 risposte sul coronavirus

Altrettanto importante è stato il primo annuncio da parte del governo tedesco, il più ricco e influente della zona euro, a proposito delle misure che intende intraprendere per fronteggiare le conseguenze economiche dell’epidemia. Il ministro delle Finanze tedesco, il socialdemocratico Olaf Scholz, ha detto che il governo approverà un programma «senza limiti» per sostenere le imprese di qualunque dimensione. Scholz ha poi aggiunto che gli stati membri con un elevato debito pubblico (come l’Italia) dovranno ricevere tutto lo spazio fiscale necessario ad affrontare l’emergenza. Rivolgendosi a quei paesi, Scholz ha concluso: «Potete contare sulla Germania».

Vuoi capire meglio cosa succede in Europa?

Anche la Commissione Europea ha formalizzato le misure che erano già state ipotizzate nei giorni precedenti. La pandemia, ha scritto la Commissione in un comunicato, sarà considerata un «evento inusuale fuori dal controllo dei governi», una condizione che permetterà ai governi di operare al di fuori delle normali regole di budget europeo. La Commissione scrive anche che ulteriori misure di allentamento delle regole di bilancio saranno prese insieme al Consiglio dell’Unione Europea.

Il governo italiano aveva già deciso di approvare un maggiore indebitamento per l’anno in corso pari a 20 miliardi di euro per fronteggiare la pandemia. In tutto, il governo italiano punta a spendere 25 miliardi di euro di maggiori spese sanitarie e di interventi a favore delle imprese e delle famiglie colpite dalle conseguenze del contagio. In queste ore il decreto con tutti i dettagli delle misure economiche è in fase di scrittura.

– Leggi anche: La strategia del Regno Unito, diversa da tutti gli altri

In reazione a questi annunci, i mercati sono quasi tutti in rialzo. Il FTSE MIB, principale indice della borsa di Milano, è in crescita del 12 per cento dopo che ieri, nel corso della peggiore giornata della sua storia, aveva perso il 17 per cento. Tutte le principali borse sono in rialzo, anche se Milano rimane la migliore. Lo spread tra titoli di stato italiani e tedeschi è calato di 30 punti rispetto a ieri, così come è in calo il rendimento di tutti i titoli di stato italiani.