“Avengers: Endgame” è il film che ha incassato di più nella storia del cinema

Tre mesi dopo la sua uscita ha superato "Avatar", che era stato primo negli ultimi dieci anni

Avengers: Endgame, il 22esimo film dell’Universo cinematografico Marvel, è diventato il film che ha incassato di più nella storia del cinema, prendendo il posto che negli ultimi dieci anni era stato occupato da AvatarEndgame – che è ancora in qualche cinema qua e là per i mondo – ha incassato in tutto due miliardi e 790 milioni di dollari, circa mezzo milione in più rispetto ad Avatar. Il 30 per cento di questi soldi è stato incassato negli Stati Uniti, il 70 per cento nel resto del mondo. In Italia gli incassi del film sono stati di poco superiori ai 30 milioni di euro. Il sorpasso di Endgame su Avatar è stato annunciato nel pomeriggio del 20 luglio da Kevin Feige, presidente dei Marvel Studios, durante il Comic-Con di San Diego, un importante evento in cui sono stati anche annunciati i film che la Marvel farà nei prossimi anni.

Già nel suo primo weekend nei cinema, Endgame aveva incassato più di un miliardo di dollari, battendo numerosi record. Fino a qualche settimana fa sembrava però che non sarebbe riuscito a raggiungere e superare Avatar: ce l’ha fatta perché il film è stato distribuito una seconda volta nei cinema con alcune scene extra (per una lunghezza totale di circa 6 minuti) e perché l’uscita di un nuovo film Marvel, Spider-Man: Far From Home, ha convinto qualcuno ad andare a vedere o rivedere anche Endgame.

Per incassare tutti i suoi soldi, Avatar ci mise 34 settimane; per raggiungerlo e superarlo Endgame ci ha messo meno della metà del tempo. Dietro di loro, nella classifica dei film che hanno incassato di più nella storia del cinema (che è fatta in termini di ricavi assoluti, senza tenere conto dell’inflazione, e quindi ovviamente privilegia i film più recenti) ce ne sono solo altri tre che hanno superato i due miliardi di dollari.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.