La lista dei film in concorso al Festival di Cannes 2019

Ci sono film di Pedro Almodovar, Xavier Dolan, Ken Loach e Terrence Malick, e anche il film italiano "Il traditore", diretto da Marco Bellocchio

È stata presentata questa mattina la lista dei film che parteciperanno alla 72esima edizione del Festival di Cannes, che si terrà dal 14 al 25 maggio. In questa edizione la giuria che assegnerà i premi più importanti, compresa la Palma d’oro, sarà presieduta dal regista Alejandro G. Iñárritu, dopo che l’anno scorso la presidente era stata l’attrice Cate Blanchett. Il manifesto della 72esima edizione del Festival di Cannes è un omaggio alla regista Agnès Varda, morta il 29 marzo. Nell’edizione del 2018 la Palma d’oro fu assegnata al film giapponese Un affare di famiglia.

Il film di apertura del festival sarà The Dead Don’t Die di Jim Jarmush e durante il festival sarà presentato, fuori concorso, il film Rocketman, su Elton John. Tra i registi più famosi con un film in concorso per la Palma d’oro ci sono Pedro Almodovar, Xavier Dolan, Ken Loach e Terrence Malick. In concorso ci sarà anche il film italiano Il traditore: è diretto da Marco Bellocchio e Pierfrancesco Favino interpreta Tommaso Buscetta.

I film in concorso, quelli che potrebbero vincere la Palma d’oro
I titoli dei film non italiani sono in inglese e la selezione non è comunque definitiva, perché nei prossimi giorni potrebbero essere aggiunti altri film.

The Dead Don’t Die, Jim Jamrmusch
Pain & Glory, Pedro Almodovar
Il traditore, Marco Bellocchio
The Wild Goose Lake, Diao Yinan
Parasite, Bong Joon-ho
Young Ahmed, Jean-Pierre Dardenne, Luc Dardenne
Oh Mercy!, Arnaud Desplechin
Atlantique, Mati Diop
Matthias & Maxime, Xavier Dolan
Little Joe, Jessica Hausner
Sorry We Missed You, Ken Loach
Les Misérables, Ladj Ly
A Hidden Life, Terrence Malick
Bacurau, Kleber Mendonça Filho, Juliano Dornelles
The Whistlers, Corneliu Porumboiu
Frankie, Ira Sachs
Portrait Of A Lady On Fire, Céline Sciamma
It Must Be Heaven, Elia Suleiman
Sibyl, Justine Triet

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.