La Virgin Sky diretta al porto di Molde, 24 marzo 2019 (Svein Ove Ekornesvåg / NTB scanpix / Ap Photo)
  • Mondo
  • domenica 24 Marzo 2019

La Viking Sky è arrivata in porto

Ieri pomeriggio una grossa nave da crociera era andata in avaria al largo dalle coste norvegesi: tirare fuori i 1.300 passeggeri è stato più complicato del previsto

La Virgin Sky diretta al porto di Molde, 24 marzo 2019 (Svein Ove Ekornesvåg / NTB scanpix / Ap Photo)

La nave da crociera Viking Sky è arrivata nel porto di Molde, in Norvegia: tutte le 1.373 persone a bordo sono sbarcate e sono al sicuro; 20 sono rimaste ferite e sono state portate in ospedale. Al momento dell’attracco sulla nave c’erano ancora 436 passeggeri e 458 persone dell’equipaggio e i soccorsi erano riusciti a recuperarne 479: la lentezza era dovuta al cattivo tempo e alla necessità di usare solo elicotteri, che potevano trasportarne 15-20 per volta.

La Viking Sky era andata in avaria sabato pomeriggio al largo della costa occidentale norvegese, nella baia di Hustadvika e aveva lanciato il mayday, il segnale internazionale per ricevere soccorso: a causa di problemi ai motori e del mare mosso si stava dirigendo pericolosamente verso la costa rocciosa. Foto e video girati all’interno mostrano i passeggeri con i giubbotti di salvataggio, sedie e tavoli cadere e rotolare a terra e l’acqua che si infila da alcune finestre rotte. L’equipaggio intanto era riuscito ad ancorare la nave al largo, a 100 metri dalla costa, impedendo che la nave si muovesse e facilitando i soccorsi, resi comunque complicati dalle onde alte più di otto metri e dal forte vento, a più di 70 chilometri orari. La radio norvegese NRK ha detto che alle 22:40 di sabato le persone portate a terra erano 155; otto erano ferite, tra cui due in condizioni gravi.

Domenica mattina erano state recuperate circa 300 persone ma la situazione era tornata sotto controllo: l’imbarcazione era riuscita a far ripartire tre dei quattro motori per spostarsi lentamente verso il porto più vicino; un portavoce di Viking Cruises, la linea di crociere a cui appartiene la Viking Sky, aveva detto che «la nave si sta spostando con i suoi motori affiancata da un rimorchiatore. L’evacuazione procede con le dovute precauzioni».

La Viking Sky, che trasportava soprattutto passeggeri britannici e statunitensi, era partita il 14 marzo dalla città di Bergen per una crociera di 12 giorni, che sarebbe terminata martedì a Tilbury, in Regno Unito. La nave era stata consegnata nel 2017.