Guardare dalla finestra le vite degli altri

Letícia Lambert ha fotografato quello che si vede da appartamenti che si trovano sul lato opposto della stessa strada

Conhecidos de Vista©Letícia Lampert

Chi vive in città, o in grandi palazzi che danno su strade strette, è abituato alla possibilità che guardando fuori dalla finestra si possa sbirciare nelle case altrui: in Conhecidos de Vista (cioè Conoscersi di vista) la fotografa Letícia Lambert ha esplorato questa condizione così frequente nel contesto urbano fotografando circa 50 case di Porto Alegre, in Brasile, da cui si vedono altre abitazioni.

Le sue foto sono state scattate da appartamenti di condomini che si trovano ai lati opposti della stessa strada e mostrano sia gli interni delle case da cui sta fotografando sia quello che si vede dalle loro finestre, ovvero altre case e persone che sembrano vicinissime e sono spesso occupate in azioni quotidiane: «Finestre che non mostrano la città o il paesaggio, ma la vita di qualcun altro nelle vicinanze. Vicini che non si conoscono formalmente ma che potrebbero fare lunghe descrizioni sulle reciproche abitudini quotidiane».

Il progetto è diventato anche un libro, in cui Lampert ha raccolto storie e aneddoti di chi vive negli appartamenti. Le hanno raccontato piccoli gesti di delicatezza e protezione, come controllare che la signora anziana di fronte apra la finestra al mattino per assicurarsi che stia bene, insieme alle abitudini più strane dei vicini, come girare per casa in tondo senza maglietta o guardare sempre lo stesso canale televisivo.

Lampert vive e lavora in Brasile, a Porto Alegre, dove è nata nel 1978. Con le sue fotografie si interessa soprattutto di contesti urbani: ha anche un profilo Instagram in cui si dedica a questo tema, oltre al suo personale. Conhecidos de Vista è il suo terzo libro, dopo The Color Scale of Things e Chai.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.