Non mi sembri un nativo

Le foto di Maria Sturm sui giovani di una tribù di nativi americani in North Carolina, per parlare di rappresentazione e identità

You don’t look Native to meMaria Sturm

Nel suo progetto You don’t look Native to me (tradotto: “non mi sembri un nativo americano”) la fotografa Maria Sturm prova a parlare di rappresentazione e identità fotografando la tribù dei Lumbee, in North Carolina: è una comunità di nativi americani composta da circa 55mila persone, che prende il nome dal fiume Lumber, nella contea di Robeson, dove è stabilita.

I soggetti delle fotografie di Sturm sono soprattutto giovani perché, come ha spiegato lei stessa, è quello il momento “in cui si inizia il percorso conscio e inconscio verso l’autodeterminazione”. Attraverso ritratti, paesaggi, foto e video cerca di osservarli in momenti quotidiani e di mostrare sia il modo in cui si vedono sia quello in cui sono visti dagli altri, e come spesso le due percezioni non coincidano per colpa di pregiudizi e stereotipi.

Sturm ha iniziato il progetto nel 2011: le foto sono state scattate nei dintorni di Pembroke, una piccola cittadina dove quasi il 90 per cento della popolazione si identifica come nativa americana e che si può considerare il centro della comunità Lumbee. Come ha spiegato al British Journal of Photography, la prima volta che ha visitato Pembrok è rimasta colpita dal fatto che tutti si presentassero con il loro nome e quello della loro tribù e ovunque ci fosse un forte simbolismo, con richiami alla tribù nelle strade, sui muri e sui tatuaggi.

Come spiegato sempre dal British Journal of Photography, il progetto di Sturm porta con sé domande “sulla visibilità, l’identità e lo stereotipo negli Stati Uniti, dove spesso si ha una visione romanzata dei nativi americani e al tempo spesso capita che vengano quasi ignorati: molte tribù non sono riconosciute ufficialmente, sebbene il senso di identità al loro interno sia molto forte”. Nel caso dei Lumbee, si tratta di una tribù riconosciuta a livello statale ma non dal governo federale, e che quindi gode solo in parte della protezione e autonomia riservate alle tribù ufficialmente riconosciute.

Sturm è nata a Ploiești, in Romania ed è cresciuta ad Augusta, in Germania. Potete vedere questo e altri suoi progetti sul suo sito o la sua pagina Instagram.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.