• mercoledì 19 dicembre 2018

Un regalo di Natale al giorno: -6

Mancano cinque giorni alla vigilia di Natale, che la Forza sia con voi

Darth Vader nei panni di Babbo Natale durante una parata natalizia del Walt Disney World Resort di Orlando, in Florida (Mark Ashman/Disney Parks via Getty Images)

Ci sono quelli che ogni gennaio aprono un documento Excel, su cui annotano diligentemente quale regalo fare ad ogni amico e parente per il Natale successivo.
A ottobre li comprano.

E poi ci sono quelli che il pomeriggio del 24 dicembre, nel panico delle ultime ore, si trovano in un negozio pieno di gente a comprare i soliti calzini. Puntualmente, negli istanti prima di essere travolti da una famiglia con nonni e carrelli al seguito, si maledicono e si promettono: «L’anno prossimo i regali li compro in anticipo, su internet». Puntualmente, si ritrovano il 24 dicembre dell’anno dopo a essere travolti dalla stessa famiglia, che nel frattempo ha un bambino in più.
Visto che i primi sono supereroi e i supereroi se la cavano benissimo da soli, e visto che quelli della seconda categoria – gli umani, insomma – sono la grande maggioranza, il Post ha pensato a un piano di compromesso per cercare di salvarli.
Un regalo di Natale al giorno: per un mese, fino al 24 dicembre, vi suggeriamo un oggetto che si possa acquistare facilmente online e senza aspettare troppo. Uno solo al giorno, per non impegnarvi troppo: se può funzionare per qualcuno che conoscete, cliccate, comprate, e risolto. Se no, riproviamo il giorno dopo: non chiuderà la pratica-regali, ma speriamo di aiutarvi a smaltirne una parte. E se nel frattempo imbarchiamo qualcuno della mozione Flanagin, anche meglio.

Come forse avrete già capito il regalo di oggi è adatto a una specifica categoria di persone: gli impallinati di Star Wars. Taschen – la casa editrice tedesca specializzata in libri di grande formato, i cosiddetti “coffee table books”, quei volumi pensati più per essere mostrati e sfogliati in un salotto o in una sala d’attesa che per essere letti – gli ha da poco dedicato uno di questi libroni. Fa parte di una collana dedicata al cinema: Archives. Si chiama così perché i libri che ne fanno parte raccolgono materiale d’archivio sulle opere di alcuni registi e, nel caso di quello su Star Wars, sulla trilogia originale della saga. Ci saranno altri volumi per le successive.

Curato dallo storico del cinema Paul Duncan, The Star Wars Archives: 1977-1983 contiene riproduzioni di pagine delle sceneggiature, documenti di produzione, storyboard, fotografie scattate sul set, fotogrammi e poster, oltre a un’intervista inedita a George Lucas. È in formato 41 centimetri per 30 e i testi sono in inglese.

Il prezzo pieno è di 150 euro, ma su Libri.it, la libreria online di Logos Edizioni che vende anche i libri di Taschen, costa 127 euro e 50 al momento. C’è allo stesso prezzo su Amazon, disponibile da sabato, però. Ah, pesa più di sette chili. Fa la sua figura, ecco.

Se volete fare un regalo a un impallinato di Star Wars, ma questo librone è fuori budget, potete consultare questa lista di oggetti pensati per la categoria messi insieme l’anno scorso dal redattore del Post che ne fa parte. Se invece vi interessano libri con le figure, ma su altri temi, qui ci sono quelli che hanno più affascinato la redazione quest’anno.

Infine qui ci sono le altre idee del calendario dell’avvento consumistico del Post e alcune altre liste, ma controllate bene i tempi di spedizione:

– Regali che costano meno di 20 euro (con l’integrazione di questa seconda lista di regali molto economici)
– Regali tra i 20 e i 60 euro
– Regali tra i 60 e i 100 euro

***

Disclaimer: su alcuni dei siti linkati negli articoli della sezione Consumismi il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Ma potete anche cercare le stesse cose su Google.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.