(ANNE-CHRISTINE POUJOULAT/AFP/Getty Images)
  • Sport
  • domenica 4 Novembre 2018

Uno dei migliori Djokovic-Federer di sempre

Storia di una semifinale molto combattuta e apprezzata, giocata ieri a Parigi (e vinta da Djokovic)

(ANNE-CHRISTINE POUJOULAT/AFP/Getty Images)

La sera del 3 novembre il serbo Novak Djokovic e lo svizzero Roger Federer hanno giocato la semifinale del torneo Masters 1000 di Parigi-Bercy, che fa parte di una categoria che comprende nove tra i principali tornei di tennis al mondo. Ha vinto Djokovic, che oggi alle 15 giocherà in finale con il russo Karen Khachanov. Molti ne hanno parlato come dell’incontro di tennis più bello dell’anno: è durato più di tre ore ed è stato ben giocato e molto equilibrato. È finito 7-6 (8-6), 5-7, 7-6 (7-3).

Come ha scritto Reuters, «il testardo Djokovic ha semplicemente rifiutato di farsi battere» e ha quindi ottenuto la quarta vittoria consecutiva contro Federer, la venticinquesima su 47 incontri. Il primo set è finito al tie-break e l’ha vinto Djokovic, dopo che Federer non era riuscito a capitalizzare un set-point. Il secondo set – l’unico non finito al tie-break – l’ha vinto Federer. Il terzo set l’ha iniziato meglio Federer;  Paolo Pegoraro di Eurosport ha scritto: «È un Federer in trance agonistica quello del terzo set, sulla falsa riga del finale di secondo parziale, capace di sciorinare il suo miglior tennis, o quasi». Djokovic ha però vinto anche questo set al tie-break, quando Federer ha iniziato a mostrare segni di stanchezza. È stata una partita in cui sono stati giocati più di 250 punti: 129 vinti da Djokovic e 123 vinti da Federer.

Russell Fuller di BBC ha scritto che in questo momento «Djokovic è senza dubbio il migliore». Ha vinto 22 incontri consecutivi e da giugno a oggi ne ha giocati 32, vincendone 31. Da lunedì tornerà tra l’altro ad essere il primo nella classifica ATP. Parlando della semifinale con Federer, Djokovic ha detto che è stata una delle migliori partite tra i due: «Abbiamo avuto alcuni incontri epici, ma questo è senza dubbio tra i migliori, per il livello di tennis mostrato». Djokovic ha paragonato l’incontro alla semifinale di Wimbledon contro lo spagnolo Rafa Nadal, vinta da Djokovic al quinto set.

Federer ha 37 anni e a Parigi-Bercy puntava al centesimo titolo ATP della sua carriera (diventando il secondo a riuscirci dopo Jimmy Connors). Ha detto di Djokovic, che di anni ne ha 31: «È ovviamente in formissima. È una cosa che si percepisce. L’incontro è stato deciso da piccole cose».