• Sport
  • venerdì 24 agosto 2018

Dove si guarda quest’anno la Serie B

Inizia stasera con l'anticipo Perugia-Brescia, trasmesso in chiaro su Rai 2 come tutti gli altri anticipi del venerdì per questa stagione

Il rigore sbagliato da Antonino La Gumina nella semifinale dei playoff tra Palermo e Venezia (Tullio M. Puglia/Getty Images)

Il campionato di Serie B inizia questa sera con l’anticipo della prima giornata tra Perugia e Brescia. Negli ultimi mesi la Serie B è stata al centro di discussioni e polemiche, iniziate soprattutto dopo le esclusioni di Bari, Cesena e Avellino dal campionato per diverse irregolarità. La lega ha deciso di non rimpiazzarle, diminuendo così il numero di partecipanti al campionato da ventidue a diciannove squadre. La vicenda non è ancora chiusa, come abbiamo spiegato qui, ma intanto il campionato inizia stasera e ci saranno partite nell’arco di quattro giorni.

La Serie B 2018/19 sarà trasmessa interamente in streaming online sulla piattaforma DAZN, che ha acquistato i diritti televisivi per 22 milioni di euro. DAZN è disponibile anche per gli abbonati Sky e Mediaset Premium con integrazioni a prezzi agevolati e in promozione ai clienti TIM, ma sempre comunque in streaming online. La Serie B avrà inoltre una partita in chiaro sulla Rai, che per 3 milioni di euro ha acquistato i diritti televisivi per trasmettere ogni settimana l’anticipo del venerdì. Perugia-Brescia di stasera andrà in onda su Rai 2 a partire dalle 20.50.

Dalla Serie A sono retrocesse Hellas Verona, Benevento e Crotone, che sono anche le favorite per la promozione, almeno in partenza. A queste si aggiungono Palermo e Venezia, le altre due migliori squadre della passata stagione. Le quattro promosse dalla Serie C sono invece Cosenza, Padova, Lecce e Livorno, con quest’ultima che sarà di riposo nella prima giornata, per via del numero dispari di squadre partecipanti. Nonostante il campionato debba ancora iniziare, c’è già una squadra ultima in classifica, il Foggia, penalizzato di otto punti per irregolarità finanziarie.

In questa stagione a ogni giornata una squadra riposerà, visto che le partecipanti sono 19. Otterranno la promozione diretta in Serie A le prime due classificate ed eventualmente la terza, se il distacco dalla quarta supererà i 14 punti all’ultima giornata. In caso contrario la terza prenderà parte ai playoff con le squadre arrivate fino all’ottava posizione della classifica. Ci saranno infine quattro retrocessioni, così che il prossimo torneo possa disputarsi di nuovo con un numero pari di squadre. Le ultime tre retrocederanno direttamente in Serie C mentre la quartultima classificata verrà retrocessa direttamente solo se il distacco dalla quintultima supererà i 4 punti. Altrimenti si disputeranno i playout.