• Sport
  • giovedì 16 agosto 2018

Il calcio in streaming

I modi più semplici per seguire Serie A, Serie B, Champions League e campionati esteri in diretta streaming spendendo poco (o nulla)

Un operatore finanziario della borsa di Buenos Aires sotto una televisione che trasmette una partita dei Mondiali in Russia (EITAN ABRAMOVICH/AFP/Getty Images)

Negli ultimi due anni il modo in cui si guarda il calcio in diretta è profondamente cambiato. Pochi mesi fa raccontavamo di come le partite trasmesse in diretta su Facebook fossero una grande novità; ora è normale imbattersi in qualche incontro trasmesso in diretta su Sports on Facebook, la pagina sportiva ufficiale del social network che condivide tutti i principali streaming in corso, o direttamente sulle pagine ufficiali delle squadre, che in estate hanno trasmesso alcune loro amichevoli. All’estero continuano a nascere nuovi accordi ufficiali tra social network, leghe e club; in Italia ancora no, ma intanto le offerte che riguardano il calcio in streaming dal costo contenuto e soprattutto senza contratti sono sempre più ampie.

Quest’anno ci sono diverse novità, a partire dall’arrivo di DAZN, che punta a diventare la più grande piattaforma internazionale di streaming sportivo online. Qui di seguito trovate tutto quello che c’è da sapere sui servizi streaming attivi in Italia, ordinati in base all’ampiezza delle loro offerte:

Circa due anni fa Sky ha lanciato in Italia NOW TV, una piattaforma streaming online che permette di vedere tutti i contenuti sportivi di Sky tramite diverse tipologie di abbonamento, senza contratto. Il pass giornaliero costa 6,99 euro, quello settimanale costa 14,99 euro mentre il ticket mensile viene 29,99 euro. L’annullamento degli abbonamenti è gratuito e può avvenire in qualsiasi momento.

Con NOW TV si possono vedere sette partite sulle dieci complessive di ciascuna giornata di Serie A. E poi la Champions League, l’Europa League, la Premier League inglese e la Bundesliga tedesca in esclusiva. Nell’abbonamento allo sport sono compresi anche MotoGP, Formula 1, basket NBA e i maggiori tornei di tennis e rugby.

DAZN è un servizio della società inglese Perform Group. È stato lanciato nel 2015 in Canada, Svizzera, Austria, Germania e Giappone. Da quest’anno è disponibile anche in Italia. C’è un unico abbonamento: costa 9,99 euro euro al mese e dopo l’iscrizione si ha un mese intero di prova. L’annullamento dell’abbonamento è gratuito e può avvenire in qualsiasi momento.

L’homepage di DAZN (DAZN)

Per la stagione 2018/2019 il servizio offre tre partite per ciascuna giornata di Serie A: l’anticipo del sabato alle 20.45, la partita della domenica alle 12.30 e una di quelle alle 15.00. Oltre alla Serie A l’abbonamento a DAZN comprende Serie B, Liga spagnola, Ligue 1 e Ligue 2 francesi, FA Cup e Coppa di lega inglese, la Coppa Libertadores e la Coppa Sudamericana. Nell’offerta sono inclusi baseball MLB, rally, boxe, rugby, hockey NHL e la UFC.

  • Agenzie di scommesse

Alcune partite di campionati stranieri (ma non più quelle di Serie A e B)  sono visibili in streaming sul sito delle agenzia di scommesse attive sul territorio nazionale. Il servizio più noto è quello offerto da SNAI, che presenta modalità simili agli altri lanciati dalle altre agenzie e tuttora disponibili.

La visione delle partite in streaming è gratuita a condizione che ci si registri sul sito e che si abbia un conto di gioco con un saldo attivo. Chi non ha un conto può crearlo versando un importo iniziale minimo che varia ma solitamente si aggira fra i 10 e i 15 euro. Le partite possono essere viste sia sul sito che dall’applicazione per smartphone e tablet. Le partite si vedono senza telecronaca e in un player che non si può ingrandire a tutta pagina.

Il servizio streaming della Rai esiste da tempo e offre tutto quello che trasmettono i canali del digitale terrestre. Quest’anno su Rai Play si possono vedere come al solito tutte le partite di Coppa Italia e della Nazionale italiana, e in più una partita di una squadra italiana in Champions League ogni mercoledì sera. Rai Play trasmetterà anche la fase a eliminazione diretta del torneo, anche senza squadre italiane.

L’offerta sportiva di Mediaset Premium di fatto non esiste più, in seguito agli ultimi accordi sui diritti televisivi. Tuttavia ha stretto un accordo con il gruppo Perform, proprietario di DAZN, per la trasmissione online tramite smart TV, smartphone, tablet e pc di tutta l’offerta della nuova piattaforma. Grazie a questo accordo Mediaset garantirà comunque agli abbonati con il “pacchetto calcio” un’offerta sportiva, seppur ridotta rispetto alle passate stagioni.

È una società con sede a Londra di proprietà di Andrea Radrizzani, imprenditore lombardo proprietario della squadra di calcio del Leeds United. Il servizio è attivo in Italia, Polonia, Portogallo, Singapore, Taiwan e Stati Uniti. In Italia la sua offerta principale è il campionato di Serie C, di cui trasmette fino a 26 partite a settimana. Attualmente è l’unico modo per seguire in chiaro e in diretta le partite di Serie C, oltre a quelle trasmesse saltuariamente dalla Rai. Su Eleven Sports le partite hanno un costo fisso di 2,90 euro.

Un evento in evidenza su Eleven Sports (Eleven Sports)

L’anno scorso, tramite il canale Serie A TIM TV della Lega Serie A, era possibile guardare tre partite in diretta di ciascun turno di campionato. Ora il servizio sembra non essere più attivo (la pagina non esiste più) ma è ancora in parte accessibile tramite Eleven Sports, da cui si può acquistare una delle tre partite trasmesse per ciascuna giornata a 1,99 euro.

È la piattaforma online del network televisivo satellitare di proprietà di Discovery Communications. La sua programmazione si concentra soprattutto su tennis, sport invernali, ciclismo e atletica leggera. Tuttavia offre anche la diretta delle partite della Major League Soccer (MLS) e dei campionati internazionali giovanili e femminili.

L’homepage di Eurosport Player (Eurosport)

Per accedere al servizio ci si può abbonare scegliendo fra tre diverse formule: l’abbonamento annuale da 4,99 euro al mese, quello mensile da 7,99 euro e quello annuale da pagare però in un’unica soluzione al costo di 49,99 euro.

È una piattaforma pensata per chi proprio non può fare a meno del calcio mai. È stata lanciata da una startup fondata in Svizzera da due ragazzi portoghesi nel 2014. Ci si possono guardare gratuitamente centinaia di partire delle serie minori, del calcio femminile e di quello giovanile. Non offre nessuna partita “di cartello” e non ci prova nemmeno: ci sono solo incontri che altrimenti non si potrebbero vedere in nessun altro posto, perché probabilmente se li guarderebbero in tredici. Mycujoo trasmette partite della seconda divisione danese e norvegese, delle serie inferiori del calcio portoghese, brasiliano, svizzero e nordamericano. Ha stretto inoltre degli accordi con le federazioni calcistiche olandese, bosniaca e ungherese per trasmettere le partite di tutte le nazionali giovanili.

Mostra commenti ( )