• Sport
  • lunedì 6 agosto 2018

Tutte le maglie della Serie A 2018/19

Le nuove divise delle squadre di Serie A, ora che inizia il campionato

La nuova stagione di Serie A inizia il 18 agosto. Tutti i venti club iscritti hanno presentato le divise ufficiali che useranno nel corso del campionato. La novità più rilevante viene dal Milan, che dopo vent’anni di partnership con Adidas ha cambiato fornitore: quello nuovo sarà Puma, azienda tedesca considerata la terza più importante nel mondo dell’abbigliamento sportivo, dopo Nike e la stessa Adidas. L’Inter invece non ha cambiato, e la sua nuova prima divisa celebra proprio il ventesimo anniversario della sponsorizzazione con Nike. Per l’occasione, Nike si è ispirata alla prima maglia prodotta per il club nella stagione 1998/99 – che presentava spesse righe verticali nerazzurre e lo swoosh (il famoso simbolo di Nike) dorato – e poi a quella usata nella stagione 2010/11, quando l’Inter era campione d’Italia, d’Europa e del mondo in carica dopo il triplete vinto nella stagione precedente. Fra le altre “grandi” del campionato, la Juventus ha un accordo di sponsorizzazione tecnica con Adidas valido fino al 2021, la Roma è con Nike fino al 2024 e il Napoli ha un contratto con Kappa valido fino al 2020.

La maglia del Napoli è forse quella più particolare. Come quelle degli anni passati è un modello Kombat, cioè molto aderente ed elastico. La novità però è il pattern geometrico azzurro nel quale si intravede il muso di una pantera, che apparentemente non ha nessun legame con la storia e i simboli della squadra: nel comunicato di presentazione, la società ha scritto soltanto che “esprime spirito competitivo e istinto animale”. Insieme alla prima maglia sono state presentate anche le due utilizzate dai portieri: qui al posto della pantera c’è un serpente. Una trama che ne ricorda la pelle ricopre la parte anteriore della maglia, mentre sul retro è disegnata la testa. La prima è verde, l’altra è arancione.

Per la prossima stagione, la Lazio ha riesumato la cosiddetta “maglia bandiera”, quella con l’aquila stilizzata sul petto usata per la prima volta negli anni Ottanta e poi riutilizzata nella stagione 2014/15. Quella di quest’anno ha solo qualche piccola modifica (il colletto, per esempio). La prima maglia della Fiorentina è invece realizzata interamente con un cotone speciale, che può ricordare il materiale usato per le divise prodotte nel passato. Come seconda maglia avrà ancora quattro diverse divise, ciascuna delle quali con il colore di uno dei suoi quattro storici quartieri.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.