La Lega continua a vincere

Ha riconquistato due grandi città del Veneto ed è andata bene anche al Centro: a Pisa è diventata il primo partito

(ANSA/FILIPPO VENEZIA)

Alle elezioni amministrative di domenica la Lega ha ottenuto ottimi risultati e si è confermata la forza politica più importante e vitale di tutto il centrodestra (qui trovate tutti i risultati delle elezioni nelle principali città). La Lega è andata bene al Nord, con l’eccezione del risultato di Brescia, e molto bene al Centro e nelle cosiddette “regioni rosse”.

Il principale risultato raccolto dalla Lega a queste elezioni è la riconquista al primo turno delle uniche città venete capoluogo di provincia che erano governate dal centrosinistra: Vicenza (dove ha candidato numerosi esponenti dell’estrema destra) e Treviso. In entrambe le città i candidati della Lega hanno ottenuto più del 50 per cento dei voti. A Treviso la Lega è riuscita a vincere nonostante il sindaco uscente del PD fosse generalmente apprezzato – i sondaggi parlavano di un “testa a testa” – e secondo alcuni si fosse nel tempo avvicinato a posizioni molto moderate, se non addirittura leghiste.

La Lega ha ottenuto ottimi risultati anche fuori dalla sua tradizionale area di insediamento al Nord. A Terni, in Umbria, la Lega è diventata il primo partito della coalizione di centrodestra, il cui candidato sindaco andrà al ballottaggio con quello del Movimento 5 Stelle. È ancora più impressionante il risultato di Pisa, dove nel 2013 la Lega era allo 0,35 per cento mentre domenica ha raccolto il 25 per cento dei voti, risultando il primo partito in città.

Come molti si aspettavano, il risultato delle elezioni ha rafforzato la posizione del segretario della Lega Matteo Salvini sia all’interno del governo che nei confronti dei partner di centrodestra, Forza Italia e Fratelli d’Italia.

Mostra commenti ( )