Il video di Di Maio che chiede nuove elezioni a giugno

Dopo che Renzi ha chiuso a ogni possibilità di accordo, il leader del Movimento 5 Stelle ha chiesto a Salvini di appoggiarlo nella sua richiesta di elezioni anticipate

Il capo politico del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio ha chiesto in un video pubblicato su Facebook che vengano convocate elezioni anticipate per il prossimo giugno e ha chiesto che il segretario della Lega Nord appoggi la sua richiesta. Il video di Di Maio è una risposta all’intervista con cui ieri l’ex segretario del PD Matteo Renzi ha escluso qualsiasi possibilità di accordo con il Movimento 5 Stelle (ieri, a caldo, la sua risposta era stata più brusca e meno chiara). Nelle scorse settimane, il Movimento 5 Stelle non era riuscito a raggiungere un accordo con il centrodestra. Dopo il fallimento dei tentativi di accordo con il PD, secondo Di Maio l’unica alternativa rimasta sono le elezioni anticipate.

Un messaggio importante per voi.

Bisogna tornare al voto il prima possibile. Tutti parlano di inserire un ballottaggio nella legge elettorale, ma il ballottaggio sono le prossime elezioni. Quindi dico a Salvini, adesso chiediamo insieme di andare a votare, e facciamolo finalmente questo secondo turno a giugno. Visto che i partiti hanno paura del cambiamento. Allora facciamo scegliere ai cittadini tra rivoluzione e restaurazione.

Gepostet von Luigi Di Maio am Montag, 30. April 2018

È la prima volta che il capo politico del Movimento 5 Stelle chiede esplicitamente il voto anticipato. Di Maio esclude che il Movimento possa partecipare all’elaborazione di una nuova legge elettorale. «Tutti parlano di inserire un ballottaggio nella legge elettorale – ha spiegato nel video – ma il ballottaggio sono le prossime elezioni». Non è affatto certo, però, che il centrodestra decida di assecondare le richieste di Di Maio.

Proprio oggi, il segretario della Lega Matteo Salvini ha celebrato la vittoria di Massimo Fedriga in Friuli Venezia Giulia scrivendo su Facebook: «Dopo i molisani, anche donne e uomini del Friuli Venezia Giulia ringraziano il Pd per l’egregio lavoro svolto, e salutano Di Maio & Compagni. Grazie!!!!! Andiamo a governare io sono pronto!». Da diversi giorni Salvini ha aperto alla possibilità di presentare un governo di centrodestra alle camere e chiedere la fiducia “a chi ci sta”, cioè senza necessariamente fare accordi formali di governo prima.