Nessuno vuole l’emoji di una vera pistola

Dopo Apple due anni fa, ora la stanno abbandonando tutti preferendo una più innocua pistola ad acqua

Google ha annunciato che nei prossimi giorni l’emoji della pistola su Android cambierà, trasformandosi in una più innocua pistola ad acqua. La scelta – che riguarda il più diffuso sistema operativo per smartphone al mondo e quindi centinaia di milioni di persone – arriva a circa due anni di distanza da una decisione analoga assunta da Apple, la prima società ad avere sostituito una rivoltella con una pistola ad acqua nel set di emoji per i suoi sistemi operativi (iOS per iPhone e iPad, macOS per i computer).

All’epoca la scelta non passò inosservata e fu vista come una decisione politica da parte di Apple contro la violenza, soprattutto in un paese come gli Stati Uniti dove le sparatorie sono molto ricorrenti. La decisione di Apple di due anni fa ha causato un (lento) effetto domino che entro fine anno porterà tutti i principali produttori di sistemi operativi, servizi online e social network ad adottare la pistola ad acqua. Seppure possa sembrare poca cosa, il cambiamento racconta molto su come le grandi aziende, soprattutto in ambito tecnologico, si influenzano a vicenda e su come gestiscono le pressioni da parte dei loro utenti.

Gli emoji sono decisi dallo Unicode Consortium, l’organizzazione senza scopo di lucro che si occupa di mantenere un sistema comune standard per la scrittura dei caratteri sui sistemi informatici. Periodicamente, il consorzio decide quali emoji diventeranno lo standard per chi realizza i sistemi operativi, che ha poi la facoltà di adeguarsi introducendo nuovi simboli con una propria grafica che rispetti una serie di linee guida. È per questo motivo che un emoji su Android appare graficamente diverso da uno su iOS, anche se rappresentano la stessa cosa. I produttori si tengono d’occhio l’uno con l’altro, in modo da offrire disegni che rispecchino la loro grafica, cercando comunque di non generare confusioni tra gli utenti.

Quando nel 2016 Apple decise di andare per la propria strada cambiando radicalmente l’emoji della pistola, molti dissero di essere scettici e contrari proprio perché ci sarebbero stati problemi di comunicazione tra gli utenti. Una pistola ad acqua inviata per scherzo in un messaggio da iOS sarebbe stata vista come una normale e minacciosa arma su Android. Nel 2016 Google disse di non essere convinta di quella scelta, proprio perché voleva evitare che si creassero confusioni e problemi di compatibilità tra i vari sistemi.

L’emoji della pistola di Apple, prima e dopo il 2016 (Emojipedia)

Le cose sono cambiate nell’ultimo anno, anche in seguito alla decisione di altri produttori. Lo scorso autunno, per esempio, WhatsApp ha presentato un nuovo set di emoji personalizzati, da utilizzare all’interno della sua applicazione per Android al posto degli emoji standard del sistema operativo. I nuovi disegni sono molto simili a quelli di Apple e pensati per ridurre le differenze ed eventuali problemi di comunicazione. WhatsApp ha quindi adottato la pistola ad acqua, seppure usando un colore diverso, facendola di fatto arrivare su Android ben prima che Google iniziasse a lavorare a una nuova icona per i suoi emoji predefiniti.

(Emojipedia)

Dopo WhatsApp, anche Samsung ha pensato che fosse arrivato il momento di imitare il suo principale concorrente nel mercato degli smartphone, cioè Apple. A inizio anno, insieme alla presentazione del nuovo Galaxy S9, ha introdotto una pistola ad acqua. Twitter ha fatto la stessa cosa a inizio mese, lasciando perdere la rivoltella e scegliendo una pistola ad acqua con un design che ricorda molto quella di Apple presentata due anni fa.

(Emojipedia)

Dopo Apple, WhatsApp, Samsung e Twitter, è diventato chiaro che lo standard stesse cambiando e che potesse essere la pistola tradizionale di Android a causare confusione. Per questo motivo Google ha scelto di sostituirla, passando a quella ad acqua. L’effetto domino non si è però fermato e, proprio in seguito all’annuncio di Google, ha subìto un’ulteriore accelerazione nelle ultime ore. Un portavoce di Facebook ha confermato che a breve la pistola sarà rimpiazzata da quella ad acqua sul suo social network, riflettendo le scelte degli altri produttori.

(Emojipedia)

Solo Microsoft era rimasta al vecchio design, quindi ieri in molti hanno chiesto sui social network se l’azienda avesse qualche intenzione di cambiare l’emoji. Dopo alcuni no comment iniziali, Microsoft ha infine annunciato di essere al lavoro per sostituire la pistola, portando anche su Windows quella ad acqua. Il caso di Microsoft è comunque particolare, perché in realtà aveva deciso ancora prima di Apple di non usare una normale rivoltella. Già nel 2013, quindi tre anni prima di Apple, Microsoft aveva adottato una pistola a raggi laser, come quelle nei film di fantascienza. L’emoji era rimasto uguale per qualche anno, fino al 2016 quando la società aveva deciso di uniformare la sua icona a quella degli altri, esclusa Apple, tornando alla normale pistola.

Per scelta politica, motivi di concorrenza o di più banale compatibilità, a seconda dei casi, entro fine anno l’emoji della pistola sarà scomparso da quasi tutti i sistemi operativi e servizi online, sostituita da una pistola ad acqua.

Mostra commenti ( )