I presidenti Donald Trump e Emmanuel Macron con le mogli Melania e Brigitte alla Casa Bianca, Washington, 24 aprile 2018 (AP Photo/Pablo Martinez Monsivais)
  • Mondo
  • martedì 24 aprile 2018

Le foto di Emmanuel Macron alla Casa Bianca

Grandi strette di mani, baci e abbracci, e il momento in cui con Trump ha piantato un albero in giardino

I presidenti Donald Trump e Emmanuel Macron con le mogli Melania e Brigitte alla Casa Bianca, Washington, 24 aprile 2018 (AP Photo/Pablo Martinez Monsivais)

Il presidente della Francia Emmanuel Macron è in visita di stato negli Stati Uniti ed è stato ricevuto alla Casa Bianca insieme a sua moglie, Brigitte Macron, dal presidente statunitense Donald Trump, da sua moglie Melania e da alcuni dei membri del suo governo. Entrambi i presidenti hanno tenuto dei brevi discorsi prima dell’inizio del loro incontro vero e proprio; poi ci sono state le foto di rito, con parecchio contatto fisico e strette di mano, baci e abbracci tra i due presidenti, oltre a un po’ di giardinaggio.

Nei loro brevi discorsi sia Trump che Macron hanno dedicato un pensiero alla famiglia degli ex presidenti Bush, di condoglianze per la morte di Barbara Bush e di augurio di guarigione per George H.W. Bush, ricoverato per un’infezione. Trump ha ringraziato Macron per l’intervento militare francese in Siria, ricordando che la Francia è «il più antico alleato degli Stati Uniti». Macron ha detto che lavorando insieme i due paesi sconfiggeranno il terrorismo e ha detto che anche se lui e Trump non sono sempre d’accordo sulle soluzioni riguardo le questioni ambientali – si veda per esempio il ritiro degli Stati Uniti dall’accordo di Parigi – sono d’accordo sul fine, «come succede in tutte le famiglie e in tutte le amicizie».

La visita di Macron proseguirà con la prima cena di stato organizzata alla Casa Bianca dall’inizio della presidenza Trump, nonostante in campagna elettorale Trump avesse criticato l’usanza delle cene di stato, per via del loro costo. Ci saranno circa 150 invitati, un po’ meno della media delle cene organizzate durante la presidenza Obama, e tra questi non ci saranno deputati e senatori Democratici, un’altra scelta in controtendenza visto che era consuetudine invitare membri del Congresso del partito opposto a quello del presidente.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.