Michael Goolaerts (Veranda's Willems-Crelan)
  • Sport
  • lunedì 9 Aprile 2018

È morto il ciclista Michael Goolaerts, aveva 23 anni

Aveva avuto un arresto cardiaco domenica durante la Parigi-Roubaix: è morto nella notte in ospedale

Michael Goolaerts (Veranda's Willems-Crelan)

Michael Goolaerts, ciclista belga di 23 anni, è morto domenica sera a Lille, dove si trovava ricoverato dal primo pomeriggio per l’arresto cardiaco avuto durante la Parigi-Roubaix, una delle più importanti e prestigiose corse del ciclismo su strada. La morte è stata comunicata poco prima di mezzanotte dalla sua squadra, la Veranda’s Willems-Crelan.

Goolaerts era stato trovato disteso a terra dopo essere caduto dalla bici per il malore a circa 150 chilometri dell’arrivo, nei pressi di Viesly. Era stato soccorso rapidamente e rianimato sul posto dai medici, intubato e trasportato d’urgenza in elicottero in un ospedale di Lille. Nel tragitto verso l’ospedale avrebbe perso conoscenza più volte. Le sue condizioni non sono mai migliorate e nel corso della giornata né la sua squadra né l’ospedale avevano fornito informazioni sul suo stato di salute.

Michael Goolaerts a terra soccorso dai medici durante la Parigi-Roubaix (DAVID STOCKMAN/AFP/Getty Images)

Il vincitore della Parigi-Roubaix, lo slovacco Peter Sagan, al termine della corsa aveva scritto un tweet per esprimere la proprio vicinanza a Goolaerts, e come lui hanno poi fatto molti altri corridori impegnati domenica nella gara.

Goolaerts era nato a Lier, nelle Fiandre, il 24 luglio 1994 ed era cresciuto nelle squadre ciclistiche giovanili della Veranda’s Willems e della Lotto-Soudal, entrambe belghe. Era professionista dal 2016 e i suoi migliori risultati li aveva ottenuti in alcune corse minori del Nord Europa.