• Cultura
  • martedì 12 dicembre 2017

Star Wars: dove eravamo rimasti?

Domani esce l'ottavo film della saga, e se volete seguirlo per bene vi conviene ripassare

Domani uscirà nei cinema italiani l’ottavo film della saga di Star Wars, intitolato Gli Ultimi Jedi. È il terzo film ambientato nell’universo di Star Wars a uscire negli ultimi due anni, e immaginiamo che questo possa aver creato una certa confusione negli spettatori affascinati ma occasionali. Qui avevamo messo insieme un po’ di cose di contesto sul film: i due trailer ufficiali, qualche informazione sul regista e sul cast, e così via. Oggi ci concentriamo sulle informazioni base da conoscere per seguire la trama. Gli Ultimi Jedi è soprattutto il sequel del Risveglio della Forza, il settimo film della saga, uscito nel 2015. Partiamo da qui.

La trilogia in corso ruota intorno al personaggio di Rey, una misteriosa ragazza che vive su un pianeta desertico, Jakku, e che per sopravvivere si arrangia facendo diversi lavoretti. La sua vita viene improvvisamente sconvolta quando incontra Finn, un soldato disertore del Primo Ordine, un’organizzazione che vuole ricostruire il malvagio Impero Galattico. Per una serie di coincidenze Finn, tramite il droide BB-8, è in possesso di una mappa che conduce al nascondiglio di Luke Skywalker, il Jedi protagonista della “vecchia” trilogia. Finn e Rey decidono di riconsegnarla alla Resistenza, “i buoni”, ma sarà più dura del previsto: il Primo Ordine sa che la mappa è nelle mani dei due ragazzi, e vuole impedire che la Resistenza riesca a trovare Skywalker.

Dopo essere sfuggiti a un primo tentativo di cattura da parte del Primo Ordine, Rey e Finn scappano da Jakku a bordo di un’astronave molto familiare ai fan di Star Wars. È il Millennium Falcon, che nella “vecchia” trilogia è guidata dal contrabbandiere Han Solo e dal suo vice Chewbecca. È proprio Han Solo che abborda il Millennium Falcon, trovandoci a bordo Rey e Finn. I due gli spiegano come stanno le cose, e Solo decide di portare la mappa a una vecchia contrabbandiera che può consegnarla alla Resistenza, Maz Kanata.

Uno dei più motivati a ritrovare la mappa è Kylo Ren, uno dei capi del Primo Ordine. Da ragazzo Ren si stava addestrando per diventare uno Jedi con Luke Skywalker. A un certo punto però, attratto dal Lato Oscuro, ha tradito Skywalker e ucciso gli altri suoi allievi. Ora Kylo Ren comanda il Primo Ordine insieme al Supremo Snoke, un super-cattivo di cui non sappiamo moltissimo. Un’altra cosa importante: Kylo Ren è figlio di Han Solo e della principessa Leia, che si erano messi insieme nell’ultimo film della “vecchia”trilogia.

Kylo Ren scopre che Han Solo, Rey e Finn sono andati da Maz Kanata e attacca la locanda gestita da quest’ultima. Rey prova a scappare dal pianeta ma viene catturata da Kylo Ren, convinto che la ragazza possa avere memorizzato la mappa che porta a Skywalker. Ren la porta sul pianeta Starkiller, che il Primo Ordine sta cercando di trasformare in un immenso cannone per distruggere altri pianeti. Qui prova a leggerle la mente per cercare di trovare la mappa, ma non ci riesce: nonostante non sia mai stata addestrata, Rey riesce a padroneggiare la Forza come una Jedi e impedisce a Ren di leggerle nel pensiero.

Nel frattempo, Han Solo ritrova la principessa Leia e insieme organizzano una missione sia per soccorrere Rey sia per distruggere lo Starkiller, che nel frattempo è stato sperimentato su un gruppo di pianeti abitati. Il piano è questo: Han Solo e Finn devono infiltrarsi sul pianeta e disattivare lo scudo che lo protegge; la flotta della Resistenza, intanto, deve tenersi pronta per attaccare al momento giusto.

Il pianeta Starkiller

Han Solo, Finn e Chewbecca riescono a entrare nella base principale di Starkiller e a piazzare delle cariche esplosive per disattivare lo scudo. Poco dopo però vengono trovati da Kylo Ren, che non vede suo padre da molto tempo. In una delle scene più tese del film, Ren finge di voler abbandonare il Lato Oscuro ma poi uccide Han Solo.

Subito dopo, Chewbecca aziona le cariche esplosive, lo scudo di Starkiller viene disattivato e la flotta della Resistenza riesce ad attaccare efficacemente la base. Il pianeta inizia ad autodistruggersi. Rey e Finn provano a scappare, Kylo Ren li raggiunge e ferisce gravemente Finn. Nel combattimento finale del film, Rey scopre di poter padroneggiare la Forza e sta per uccidere Ren, quando viene allontanata da una crepa che si forma nel terreno. Chewbecca salva lei e Finn e li riporta dalla principessa Leia. Ren invece viene soccorso dagli uomini del Primo Ordine.

La Resistenza, infine, riesce a leggere la mappa che conduce a Luke Skywalker. A cercarlo viene mandata una piccola delegazione formata dalla stessa Rey, Chewbecca e i due droidi della “vecchia” trilogia, R2-D2 e C-3PO. Rey trova l’anziano Jedi su un’isola di un pianeta sperduto. Il film si conclude con lei che tende a Luke la sua vecchia spada laser. Gli Ultimi Jedi, lo sappiamo da qualche tempo, riprenderà proprio da questa scena.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.