I giocatori della Juventus festeggiano la vittoria contro il Monaco (Richard Heathcote/Getty Images)
  • Sport
  • martedì 9 Maggio 2017

La Juventus è in finale di Champions League

Ha battuto il Monaco 2-1, con gol di Mandzukic e Dani Alves e dopo aver vinto anche la partita di andata: in finale incontrerà molto probabilmente il Real Madrid

I giocatori della Juventus festeggiano la vittoria contro il Monaco (Richard Heathcote/Getty Images)

La Juventus è in finale di Champions League, per la seconda volta negli ultimi tre anni. Dopo aver vinto 2-0 la semifinale di andata in casa del Monaco, ieri sera ha vinto anche la partita di ritorno, per 2-1. I due gol della Juventus sono arrivati entrambi nel primo tempo. Al 33mo Mario Mandzukic ha segnato il primo gol della serata su ribattuta del portiere dopo un suo colpo di testa da distanza ravvicinata. Al 45mo ha segnato Dani Alves, con un gran gol da fuori area, colpendo al volo la palla sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il Monaco ha segnato il suo unico gol al 69esimo con Mbappé, che ha anticipato Alex Sandro su un cross basso di Joao Moutinho.

C’è un’altra cosa da segnalare sulla partita di stasera. Il centrocampista della Juventus Sami Khedira è uscito al decimo minuto del primo tempo per un problema fisico, ed è stato sostituito da Marchisio: per ora non si sa molto di più sulle sue condizioni.

La Juventus incontrerà in finale la vincente tra Real Madrid e Atlético Madrid. Il Real ha vinto la partita di andata per 3-0, mentre il ritorno si giocherà questa sera alle 20.45 al Vicente Calderon, lo stadio dell’Atletico. La finale della Champions League si giocherà invece il 3 giugno al Millennium Stadium di Cardiff, in Galles.

La vittoria di questa sera della Juventus non è stata troppo inaspettata. La Juventus di quest’anno, soprattutto la sua formazione titolare, sembra avere pochi difetti. La sua solidità difensiva, ad esempio, non dipende solo dalla difesa vera e propria, che peraltro può contare su alcuni dei migliori difensori d’Europa e su uno dei portieri più forti nella storia del calcio: come ogni squadra che subisce così raramente gol, la sua fase difensiva inizia nel momento in cui gli avversari danno il via alle proprie azioni, grazie a un pressing organizzato ed efficace. Il centrocampo a due giocatori, composto da Khedira e Pjanic, è bene assortito e funzionale al gioco in verticale, la cui pericolosità è garantita da giocatori come Dybala, Higuain, Cuadrado e Mandzukic. La Juventus, che praticamente ha già vinto il campionato, è anche in finale di Coppa Italia, che giocherà contro la Lazio il 17 maggio.