(Courtesy Corey Arnold e Charles A. Harman Fine Art, Portland, Oregon)

Come le grandi storie di mare

Foto grandiose di com'è fare il pescatore nel mare di Bering: immagini che parlano da sole, tra onde, reti, pesci e incontri ravvicinati con aquile e volpi

Corey Arnold

Per la maggior parte di noi, lavorare su un peschereccio commerciale che naviga le acque del mare di Bering, al largo dell’Alaska, è un’esperienza tanto avventurosa quanto impraticabile. Corey Arnold invece è un fotografo e un pescatore: ha messo insieme questi due lavori e ha creato magnifiche immagini che mostrano un mondo lontano e quasi inaccessibile, con onde che si infrangono, aquile che rovistano tra i rifiuti e ammassi di reti e corde che sembrano muri.

Arnold ha lavorato per diversi anni su pescherecci a caccia di merluzzi e di granchi nelle acque intorno a Dutch Harbor, un’importante zona per la pesca commerciale nelle Isole Aleutine, in Alaska. Ha raccontato: «Quelli che vengono qui spesso desiderano sfuggire alla sicurezza della propria casa per lavorare in un ambiente pieno di rischi e di una maestosità visiva che è lontana dall’ordinario». Negli ultimi anni Arnold è tornato in quella zona e ha scattato immagini più recenti, sia a terra che a bordo di pescherecci: le foto qui sotto fanno parte della serie Aleutian Dreams, e fino al 27 maggio saranno in mostra alla Charles A. Hartman Fine Art di Portland, Oregon. Ci sono paesaggi bianchi, granchi, volpi, polpi congelati usati come esche e aquile calve, che a Dutch Harbor sono l’equivalente dei nostri piccioni, tanto sono abituati a vederle. Queste e molte altre immagini di lavori simili si possono vedere anche sul suo sito e sul suo account Instagram.