(GEOFFROY VAN DER HASSELT/AFP/Getty Images)
  • Mondo
  • lunedì 24 Aprile 2017

A Parigi Le Pen è arrivata quinta

La capitale della Francia è sempre stato un mondo a parte rispetto al resto del paese, e non si è smentita nemmeno a questo giro

(GEOFFROY VAN DER HASSELT/AFP/Getty Images)

Emmanuel Macron e Marin Le Pen sono stati i due candidati più votati al primo turno delle elezioni presidenziali in Francia di ieri: tra due settimane si sfideranno al ballottaggio che porterà all’elezione del nuovo presidente della Repubblica. Come è avvenuto spesso nelle elezioni presidenziali francesi, il dato nazionale è notevolmente diverso da quello di Parigi, che molti considerano un mondo a parte rispetto al resto della Francia. Parigi è la città più grande e cosmopolita del paese, con interessi e problemi sociali specifici, diversi da quelli di buona parte delle altre città francesi (in quelle grandi Le Pen è comunque andata male nel complesso). Secondo molti analisti gli attacchi terroristici degli ultimi anni proprio a Parigi avrebbero dovuto favorire Le Pen, ma così non è stato.

A Parigi il candidato più votato è stato Emmanuel Macron, come nel resto della Francia, ma al secondo posto non è arrivata Marine Le Pen, bensì François Fillon dei Repubblicani. Le Pen è arrivata quinta, ottenendo appena il 4,99 per cento dei voti.

Parigi

  • Emmanuel Macron (En Marche!) – 34,83%
  • François Fillon (I Repubblicani) – 26,45%
  • Jean-Luc Mélenenchon (La France Insoumise) – 19,56%
  • Benoît Hamon (Partito Socialista) – 10,18%
  • Marine Le Pen (Fronte Nazionale) – 4,99%

Nazionale (97% dei voti scrutinati)

  • Emmanuel Macron (En Marche!) – 23,86%
  • Marine Le Pen (Fronte Nazionale) – 21,43%
  • François Fillon (I Repubblicani) – 19,94%
  • Jean-Luc Mélenenchon (La France Insoumise) – 19,62%
  • Benoît Hamon (Partito Socialista) – 6,35%