(Fabio Cimaglia / LaPresse)

L’endorsement di Enrico Letta per Andrea Orlando

L'ex presidente del Consiglio ha reso pubblica la sua intenzione di voto alle prossime primarie del PD durante un'intervista con Lucia Annunziata

(Fabio Cimaglia / LaPresse)

L’ex presidente del Consiglio Enrico Letta, intervistato oggi da Lucia Annunziata durante In mezz’ora, ha detto che alle primarie del Partito Democratico per scegliere il nuovo segretario voterà Andrea Orlando, attuale ministro della giustizia ed esponente dell’ala sinistra del partito. Letta ha spiegato la sua scelta dicendo che Orlando «è stato l’unico che ha dato dimostrazione del fatto che il PD non può essere da un’altra parte, il PD non può che essere in piazza insieme alle bandiere europee» (in riferimento a una manifestazione pro-Europa che si è tenuta ieri a Roma), e che la sua nomina può “unire” il partito:

«Penso che darò il mio voto ad Andrea Orlando. Mi ha colpito molto il fatto che ieri abbia… insomma, dei tre candidati è stato l’unico che ha dato dimostrazione del fatto che il PD non può essere da un’altra parte, il PD non può che essere in piazza insieme alle bandiere europee, a spingere per un’Europa diversa ma per l’integrazione europea».

Letta è noto per non avere grandi rapporti col segretario uscente e attuale favorito Matteo Renzi, che ha criticato più volte sulla gestione del governo e del partito. All’inizio del 2014 fu proprio Renzi a sostituire Letta nel ruolo di presidente del Consiglio, che qualche giorno prima era stato formalmente sfiduciato dalla Direzione Nazionale del PD (di cui Renzi era già segretario).