(ANSA/FILIPPO VENEZIA)
  • postit
  • venerdì 27 Gennaio 2017

L’ex sindaco di Adro Oscar Lancini è stato condannato a tre anni per aver manipolato degli appalti

(ANSA/FILIPPO VENEZIA)

Oscar Lancini, ex sindaco leghista di Adro, è stato condannato dal tribunale di Brescia a tre anni di reclusione in seguito a un’inchiesta che nel 2013 lo aveva portato agli arresti domiciliari per la realizzazione dell’area feste a Adro, per aver manipolato degli appalti. Era accusato a vario titolo di truffa e turbata libertà degli incanti. Tra i condannati ci sono anche l’attuale sindaco di Adro Paolo Rosa e gli assessori Lorenzo Antonelli e Giovanna Frusca.

Di Oscar Lancini si parlò molto nel 2010 perché decise di tappezzare il polo scolastico del suo comune, intitolato all’”ideologo” della Lega Nord Gianfranco Miglio, con i simboli della Lega Nord.Tutta la scuola venne disseminata di simboli della Lega – il cosiddetto “Sole delle alpi” – sui banchi, sulle vetrate, sui posacenere, sugli zerbini, sulle decorazioni, sulle comunicazioni di più vario genere. Dopo che il ministero dell’Istruzione stabilì che i simboli dovessero essere rimossi Lancini propose anche di realizzare una grande scultura con un Sole delle Alpi di sette metri di diametro da collocare in una rotatoria che attraverso la strada provinciale che immette nel paese.

Questo è un post della categoria PostIt, che rimanda direttamente alla fonte originale della notizia dalla homepage del Post.

Se siete arrivati su questa pagina attraverso i feed RSS o dai social network, potete leggere il contenuto di questa notizia sulla fonte originale cliccando sul titolo qui sopra.
Qui c'è l'elenco di tutti gli ultimi PostIt.