Una scena del film "Paterson" con Adam Driver e Golshifteh Farahani
  • Libri
  • giovedì 19 Gennaio 2017

«Ho mangiato io le prugne che erano in frigorifero»

La poesia di William Carlos Williams che viene letta nel film "Paterson" fu scritta nel 1934 e probabilmente faceva parte di una conversazione tra il poeta e sua moglie

Una scena del film "Paterson" con Adam Driver e Golshifteh Farahani

Chi nelle ultime settimane è andato al cinema a vedere Paterson, l’ultimo film di Jim Jarmusch, sarà probabilmente uscito con la curiosità di sapere qualcosa di più su William Carlos Williams, un poeta americano che visse tra il 1883 e il 1963, autore del poema epico Paterson, che oltre al nome del protagonista è anche la città del New Jersey in cui è ambientato il film.

Nel 1915 Williams, che fu amico di Ezra Pound, entrò a far parte di un gruppo di scrittori e artisti, tra cui Man Ray e Marcel Duchamp, conosciuto con il nome “The Others” (cioè Gli altri); è considerato un esponente del modernismo letterario e di una corrente chiamata “imagismo“. Tenne delle lezioni di poesia al Reed College, dove, tra i suoi studenti, ci fu anche il poeta beat Allen Ginsberg, tanto che la prefazione alla famosa raccolta di Ginsberg Urlo è di Williams. Per tutta la vita Williams lavorò come medico e dal 1924 alla morte diresse il reparto di pediatria dell’ospedale di Passaic, nel New Jersey. Dopo la morte, nel 1963 gli fu assegnato il premio Pulitzer per la poesia per la raccolta Immagini da Bruegel e altre poesie.

In Paterson il protagonista legge una delle poesie più famose di Williams: si intitola This Is Just To Say, Solo per dirti in italiano, ed è del 1934. Il testo originale è questo:

«I have eaten
the plums
that were in
the icebox

and which
you were probably
saving
for breakfast

Forgive me
they were delicious
so sweet
and so cold»

In traduzione:

«Ho mangiato io
le prugne
che erano
in frigorifero

e che tu
probabilmente
avevi tenuto da parte
per colazione

Scusami
ma erano deliziose
così dolci
e così fredde»

Solo per dirti è scritta come se fosse un biglietto lasciato dal poeta sul tavolo della propria cucina, indirizzato alla moglie. Non ha punteggiatura e per questo la lettera maiuscola all’inizio della terza strofa serve a dare il tono all’intero componimento. La moglie di Williams, Florence, rispose alla poesia con un messaggio che poi lui incluse nel manoscritto Detail & Parody for the poem Paterson, mai pubblicato; in questo modo è come se Williams avesse trasformato la risposta di sua moglie a sua volta in una poesia. Il messaggio di Florence Williams è un elenco delle cose che la donna ha lasciato in cucina per il marito e si può leggere, in inglese, qui.

Il protagonista di Paterson – che è interpretato da Adam Driver, che recita anche in SilenceIl risveglio della Forza e nella serie tv Girls – è un uomo di circa trent’anni che lavora come autista di autobus e nel tempo libero scrive poesie in un taccuino per il semplice piacere di farlo, senza il desiderio di pubblicarle e avere un qualche riconoscimento. Le sue poesie sono state appositamente scritte per il film dal poeta Ron Padgett, di Tulsa, in Oklahoma, le cui opere non sono mai state tradotte in italiano.