Un regalo di Natale al giorno: -6

"L'anno prossimo i regali di Natale li compro un mese prima"

“L’anno prossimo i regali di Natale li compro un mese prima”: è uno dei propositi più espressi dell’anno e anche dei più falliti. Ce lo ripromettiamo ogni volta, nell’ansia/panico da regali della vigilia, e poi ci ritroviamo in un batter d’occhio in una nuova ansia/panico da regali della vigilia. È inutile, solo alcuni supereroi ci riescono: per tutti gli altri, il Post ha pensato a un piano B, una soluzione accessibile anche agli umani, un esperimento di compromesso, una riforma elettorale imperfetta.
Un regalo di Natale al giorno: per un mese, fino al 24 dicembre, peschiamo un suggerimento dalle cose immediatamente acquistabili online su diversi siti. Uno solo al giorno, per non impegnarvi troppo: se avete qualcuno a cui sia adeguato, cliccate, comprate, e risolto. Se no, riproviamo il giorno dopo: non chiuderà la pratica, ma speriamo di aiutarvi a smaltirne una parte.

Il sole, il bel tempo, il Mediterraneo, la penisola, sono una condizione piacevole e che ci godiamo, a differenza dei popoli che vivono più a nord: poi magari questo genera una certa maggiore indolenza e inefficienza, ma sono temi più ambiziosi sul funzionamento delle nazioni, e poi c’entrano anche gli approcci delle fedi cattoliche e protestanti, eccetera. La reale controindicazione della nostra confortevole condizione climatica è il burro: il burro si scioglie. E quindi lo teniamo in frigo, e diventa una cosa buona per la pasta al burro, di solito. Nel Nord Europa si godono il burro in modi molto più creativi e piacevoli, spalmandolo di qua e di là, anche solo sul pane come antipasto o accompagnamento, e conservandolo nel suo habitat naturale: il portaburro, o burriera. Ora, considerato che è inverno, e che siamo in nuove modalità di risparmio energetico e teniamo i termosifoni più bassi, il Post propone di civilizzare quella parte di italiani che non conoscono questa pratica all’uso della burriera, fuori dal frigo. Attraverso dei regali di Natale, che le burriere sono pure una meraviglia. Sia quelle in vetro, che quelle in porcellana, che quelle rotonde (ma serve la forma di burro adeguata): vedete voi. Noi consigliamo questa, questa o questa, ma ce ne sono tante (anche questa Royal Burriera di Villeroy & Boch e quella di Alessi).

burro

– Tutti i regali di Natale, uno al giorno

(disclaimer: su alcuni dei siti linkati il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni del prezzo; ma potete anche cercarli su Google)