Rod Temperton a Roma con Carmen Consoli nel 2004, durante le prove del concerto benefico "We are the Future" al Circo Massimo (Frank Micelotta/Getty Images)
  • Cultura
  • mercoledì 5 Ottobre 2016

Chiedi chi era Rod Temperton

È morto a 68 anni, di cancro, l'autore inglese di "Thriller", "Give me the night", "Mystery" e altri grandi successi della musica americana

Rod Temperton a Roma con Carmen Consoli nel 2004, durante le prove del concerto benefico "We are the Future" al Circo Massimo (Frank Micelotta/Getty Images)

È morto a Londra Rod Temperton, importante autore di canzoni e produttore inglese, che era stato complice e protagonista di grandi successi soprattutto negli anni Ottanta, dopo aver suonato le tastiere nella band degli Heatwave, per la quale aveva scritto tra l’altro “Boogie nights”, diventata dal 1977 una delle canzoni più famose della discomusic. Era malato di cancro e aveva 68 anni.

La sua canzone più famosa è senz’altro “Thriller“, cantata da Michael Jackson nel disco omonimo del 1983: ma sono molto famose anche “Give me the night” di George Benson (1980) e “Mystery” dei Manhattan Transfer (1983), poi ancora più popolare in una versione di Anita Baker. Per Michael Jackson aveva scritto anche altre canzoni sia di Off the wall che di Thriller, e aveva lavorato sempre soprattutto con musicisti della musica nera americana, come anche Quincy Jones, Donna Summer, Herbie Hancock, Patti Austin.

Rod Temperton era nato nel nord dell’Inghilterra e aveva cominciato a suonare quando era a scuola: dopo aver suonato già per diversi anni rispose a un annuncio sulla rivista Melody maker ed entrò nella band soul-funk degli Heatwave, che si era formata in Germania intorno a una base militare americana, alle tastiere. I successi in classifica degli Heatwave lo misero in contatto con molti musicisti americani importanti e dal 1978 cominciò a dedicarsi alla produzione di dischi altrui.