(Frazer Harrison/Getty Images)
  • Cultura
  • lunedì 19 Settembre 2016

Tutti i vincitori degli Emmy Awards 2016

I premi più importanti li hanno ricevuti "Game of Thrones" e "Veep", e anche la miniserie sulla storia di O.J. Simpson è andata molto bene

(Frazer Harrison/Getty Images)

Nella notte tra domenica 18 e lunedì 19 settembre al Microsoft Theatre di Los Angeles, in California, c’è stata la cerimonia di premiazione degli Emmy Awards, i premi più importanti della televisione statunitense. Gli Emmy – che sono considerati gli “Oscar della tv” – vengono assegnati da una giuria composta da attori, registi e altri professionisti del settore. Gli altri premi molto importanti per la televisione, i Golden Globes – che mettono insieme sia televisione che cinema – sono invece assegnati da una guria di giornalisti. La premiazione degli Emmy Awards è stata presentata da Jimmy Kimmel, uno dei più famosi comici e conduttori tv statunitensi.

La serie tv che ha vinto più premi agli Emmy del 2016 è stata Game of Thrones, la serie fantasy basata sui libri di George R. R. Martin: ha vinto in tutto 12 premi, che si aggiungono ai 26 che aveva vinto nelle precedenti edizioni. Game of Thrones è così diventata la serie tv che nella storia ha vinto il maggior numero di Emmy, battendo Frasier, la sitcom spin-off di Cin-Cin che ne vinse 37. Game of Thrones è arrivata alla sua sesta stagione e l’episodio più apprezzato è stato il nono, intitolato “Battle of the Bastards”, che ha vinto i premi per la Miglior sceneggiatura e per la Miglior regia. Game of Thrones vinse 12 premi anche l’anno scorso e fu un record: il record precedente era di The West Wing che negli Emmy Awards del 2000 aveva vinto nove premi. Game of Thrones ha anche vinto il premio considerato più importante, quello per la Miglior serie drammatica. Nove di questi 12 premi erano stati già assegnati in una precedente cerimonia.

Tutti i premiati agli Emmy Awards 2016:

Gli Emmy Awards sono assegnati dall’Academy of Television Arts and Sciences, un’associazione che comprende attori, registi, sceneggiatori e addetti ai lavori di vario tipo: un po’ come negli Oscar sono quindi i premi degli addetti ai lavori. Il vero nome di questi premi è Primetime Emmy Awards, per distinguerli dai Daytime Emmy Awards, che premiano i programmi e le serie tv che vanno in onda di mattina o di pomeriggio e sono quindi in genere meno importanti. I Primetime Emmy Awards sono invece divisi in due parti: la cerimonia e i premi principali (dove si danno i premi più importanti) e i Primetime Creative Arts Emmy Awards e assegna i premi ritenuti meno importanti. Nove dei 12 premi vinti da Game of Thrones sono stati assegnati nella cerimonia dei Primetime Creative Arts Emmy Awards.

Il premio per la Miglior serie comedy è andato a Veep – Vicepresidente incompetente, una serie tv di HBO che racconta cosa succede nell’ufficio di una vicepresidente degli Stati Uniti. The People v. O.J. Simpson: American Crime Story ha invece vinto il premio per la Miglior miniserie. Game of Thrones è andato molto bene ma nessuno dei suoi attori ha vinto un premio: quello per il Miglior attore di una serie drammatica è andato a Rami Malek di Mr. Robot, quello per la Miglior attrice di una serie drammatica l’ha invece vinto Tatiana Maslany di Orphan Black. I network televisivi che hanno vinto i premi più importanti sono stati FX e HBO.