(GABRIEL BOUYS/AFP/Getty Images)
  • Sport
  • domenica 11 Settembre 2016

Dani Pedrosa ha vinto il Gran Premio di MotoGP di San Marino

Lo spagnolo della Honda è arrivato davanti a Rossi; Marquez è arrivato al quarto posto

(GABRIEL BOUYS/AFP/Getty Images)

MotoGP, Gran Premio di San Marino, aggiornamento al termine della gara: Dani Pedrosa – spagnolo della Honda – ha vinto il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini. Dietro di lui sono arrivati Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, spagnolo della Yamaha. Marc Marquez, il primo in classifica nel Mondiale di MotoGP, è arrivato quarto. L’ordine d’arrivo completo è qui. Nella classifica del Mondiale Marquez è primo con 223 punti e Rossi ne ha 180.

https://twitter.com/MotoGP/status/774951917105446912

***

MotoGP: il Gran Premio di San Marino, il 13esimo del Mondiale di MotoGP, si corre dalle 14 sul circuito di Misano Adriatico. È il circuito intitolato a Marco Simoncelli, il pilota di MotoGP morto nell’ottobre 2011. Al termine del Gran Premio di MotoGP di San Marino resteranno cinque Gran Premi prima della fine del Motomondiale: due in Spagna e i restanti tre in Giappone, Malesia e Australia. In pole position nel Gran Premio di San Marino ci sarà Jorge Lorenzo, spagnolo della Yamaha. Dietro di lui partiranno Valentino Rossi – anche lui pilota Yamaha – e Maverick Vinales, spagnolo della Suzuki. Marc Marquez – che è primo nel Mondiale di MotoGP con 50 punti di vantaggio su Rossi e 64 su Lorenzo – partirà dalla quarta posizione. In settimana si era parlato di una possibile gara su un circuito bagnato, o addirittura sotto la pioggia, cosa che avrebbe reso tutto molto imprevedibile. Il meteo di oggi dice invece che la gara sarà “normale”, sull’asciutto. I tre piloti con il miglior passo-gara – quello che permette di fare tanti giri tutti veloci, e non solo un paio in qualifica – sono Marquez, Rossi e Lorenzo, ma è possibile che anche altri piloti riescano a competere per il primo posto. Per farsi un’idea: gli ultimi sette Gran Premi di MotoGP sono stati vinti da sette piloti diversi, di diverse scuderie: una settimana fa ha vinto la Suzuki, che non vinceva da anni, e due Gran Premi fa ha vinto la Ducati, che non vinceva da anni.

Rossi può ancora vincere il Mondiale?

Marquez ha un grande vantaggio e può anche permettersi di difendere: potrebbe cioè correre per arrivare nelle prime posizioni senza rischiare cose troppo avventate per cercare il primo posto a tutti i costi. Per lui l’importante è non cadere, non farsi male, e fare qualche punto in ogni gara da qui alla fine. Rossi e Lorenzo dovranno invece cercare di vincere, sperando che Marquez non arrivi subito dietro di loro. Ogni vittoria di Gran Premio vale 25 punti, il secondo ne prende 20, il terzo 16, il quarto 13, il quinto 11 e da lì in poi un punto in meno per ogni successiva posizione. Il Mondiale di MotoGP non è ancora chiuso, ma non ci siamo molto lontani: per raggiungere Marquez, Rossi dovrebbe vincere due Gran Premi, e in entrambi Marquez dovrebbe ritirarsi o arrivare dalla sedicesima posizione in poi. In alternativa Rossi deve vincere praticamente ogni gara che resta, sperando che Marquez non arrivi mai nelle prime posizioni.

Il circuito di Misano Adriatico

È stato costruito nel 1972 ma è stato più volte modificato negli anni. Negli anni Novanta ci si correva il Gran Premio d’Italia, dal 2007 è invece sempre stato il Gran Premio di San Marino (una questione più che altro tecnica, per far sì che si possano correre due Gran Premi nello stesso paese). Il circuito di Misano fu realizzato anche grazie all’interessamento di Enzo Ferrari. È uno dei più importanti circuiti italiani: insieme a quelli di Monza, di Imola e del Mugello. Il circuito di Misano è lungo 4,2 chilometri: ha 6 curve a sinistra e 10 a destra, con un rettilineo di 530 metri. I piloti dovranno farci 28 giri per un totale di 118 chilometri. I piloti di MotoGP con più vittorie a Misano sono Rossi e Lorenzo.

motogp-san-marino

Il casco di Rossi

Rossi ha definito il GP di San Marino la sua “gara di casa”: Misano si trova a circa 10 chilometri da Tavullia, il paese in cui è cresciuto. Come ha già fatto in passato, anche quest’anno Rossi ha deciso di presentarsi a Misano con un casco speciale, con disegni e grafiche particolari. Quest’anno Rossi correrà con un casco ispirato a The Blues Brothers, il famosissimo film del 1980. Rossi ha detto che è uno dei suoi film preferiti e lo conosce praticamente a memoria. Sul casco si vede un’auto della polizia come quelle del film e soprattutto ci sono lui e il suo amico Alessio Salucci (noto come Uccio), che gli fa anche da assistente e collaboratore. Sono entrambi vestiti da Blues Brothers, sotto la scritta “Sweet Home Misano”.

MOTO-PRIX-ITA-SMR-MOTOGP
(GABRIEL BOUYS/AFP/Getty Images)

E la bella storia di Pirro

Michele Pirro è un pilota italiano di trent’anni: è il collaudatore della Ducati e partecipa ai Gran Premi guidando moto Ducati peggiori – meno nuove e meno performanti – rispetto a quelle usate per esempio da Andrea Iannone e Andrea Dovizioso, i due piloti di punta della Ducati. Pirro non gareggia nemmeno a tutte le gare, perché non sempre c’è la possibilità di una moto extra per lui. Iannone si è però lesionato una vertebra e non può quindi correre il Gran Premio di San Marino: sabato mattina la Ducati ha quindi chiesto a Pirro di prendere la moto ufficiale di Iannone e guidare quella. Pirro ha fatto un ottimo tempo e partirà dalla quinta posizione, subito dietro a Marquez.

Una settimana fa a Silverstone

Ha vinto Maverick Vinales, giovane pilota spagnolo della Suzuki, ed è stata la sua prima vittoria in MotoGP. Al secondo e al terzo posto sono arrivati Crutchlow e Rossi, Marquez è arrivato quarto (qui c’è l’ordine d’arrivo del Gran Premio). Nelle prime curve c’è stato un contatto tra alcuni piloti ed è quindi uscita la bandiera rossa. È stata una gara con molti sorpassi, soprattutto tra Marquez e Rossi.

Il Gran Premio di San Marino dell’anno scorso

Vinse Marquez, Rossi arrivò quinto e Lorenzo si ritirò dopo una caduta. L’anno scorso la gara per il Mondiale era soprattutto tra Rossi e Lorenzo, che dopo Misano guadagnò quindi molti punti su Lorenzo. Fu una di quelle gare in cui a causa della pioggia i piloti dovettero tornare ai box per cambiare moto (e quindi gomme). Al secondo e al terzo posto arrivarono Smith e Redding.

Come vedere il Gran Premio di San Marino in streaming o in tv

Il Gran Premio di San Marino si potrà seguire in diretta dalle 14.00 ed è uno di quei Gran Premi la cui diretta sarà sia su Sky Sport MotoGP che su TV8, il canale in chiaro del digitale terrestre. La gara si potrà seguire anche in diretta streaming su Sky Go, l’app di Sky, e sul sito di TV8.