La sfilata della quarta collezione Yeezy di Kanye West, il 7 settembre 2016, a New York (AP Photo/Leanne Italie)
  • Moda
  • giovedì 8 Settembre 2016

Cosa si è visto alla sfilata di Kanye West

È la quarta collezione di Yeezy, il marchio disegnato dal musicista per Adidas: lo stile è sempre un po' lo stesso e ci sono stati un po' di guai a causa del caldo

La sfilata della quarta collezione Yeezy di Kanye West, il 7 settembre 2016, a New York (AP Photo/Leanne Italie)

Il 7 settembre a New York è stata presentata la quarta collezione di Yeezy, il marchio di Adidas disegnato dal rapper Kanye West. La sfilata è stata organizzata in un parco sulla Roosevelt Island, una stretta isola nell’East River che si trova tra Manhattan e il quartiere del Queens. Gli ospiti dell’evento non conosceva il posto esatto, sugli inviti c’era solo scritto di prendere delle navette a un indirizzo di West Chelsea, una parte di Manhattan. Gli abiti della collezione, chiamata Season 4, sono in linea con lo stile delle precedenti: capi di streetwear molto larghi, tinta unita in tonalità tenui, molto effetto nudo. Per questa collezione West ha scelto soprattutto il beige e altri colori terrosi. Si sono visti stivali molto alti abbinati ad abiti molto corti e aderenti, ciabatte, cappucci giganti, giacche larghe in cammello e top sportivi indossati con gonne a vita alta o boxer. La sfilata è stata trasmessa in streaming su Tidal, il servizio di streaming musicale ad alta qualità del rapper Jay Z.

#YEEZYSEASON4 (@gq)

Un video pubblicato da YEEZYSEASON 1/2/3/4 (@yeezyseason2) in data:

Alcune modelle dovevano restare in piedi nel prato, altre hanno sfilato su una passerella. In quest’occasione Kanye West non ha presentato nessuna nuova canzone, come aveva fatto nelle precedenti sfilate di Yeezy: durante Yeezy Season 1 aveva usato come colonna sonora la canzone “Wolves”, per Season 2 una versione non definitiva di “Fade” e per Season 3 l’intero disco The Life of Pablo.

https://twitter.com/TheGaloreMag/status/773619315090292736

Alcuni giornali hanno criticato la sfilata per i piccoli inconvenienti causati dal caldo: una modella è svenuta ed è stato necessario distribuire bottigliette d’acqua alle altre per evitare altri incidenti – come nella sfilata della terza collezione di Yeezy, al Madison Square Garden, le modelle dovevano stare in piedi e immobili, questa volta però sotto il sole del pomeriggio. Il caldo ha dato fastidio anche al pubblico, che ha dovuto aspettare quasi due ore prima di assistere all’evento.

Ci sono stati problemi anche con le scarpe con i tacchi alti che fanno parte della collezione: una modella, Amina Blue, se le è tolte mentre sfilava, un’altra era chiaramente in difficoltà, secondo alcuni tra il pubblico, a causa di un difetto delle scarpe.

Alla sfilata era presente Anna Wintour, la direttrice dell’edizione americana di Vogue, e ovviamente Kim Kardashian, moglie di Kanye West, e le sue sorelle Kylie e Kendall Jenner, che lavorano come modelle e testimonial di diversi prodotti e in questo caso indossavano capi della collezione di Yeezy. Tra le modelle c’era anche la diciottenne Sofia Richie, sorella di Nicole e figlia del musicista Lionel Richie. In generale le modelle che hanno sfilato erano “multirazziali” come richiesto dalle indicazioni dello stesso West, che ha chiesto anche di non indossare trucco alle ragazze che si sono presentate ai provini per la sfilata.