Nico Rosberg, vincitore del Gran Premio di Formula 1 di Monza (Dan Istitene/Getty Images)
  • Sport
  • domenica 4 Settembre 2016

Rosberg ha vinto il GP di Formula 1 di Monza

Davanti al compagno di squadra Lewis Hamilton; al terzo e al quarto posto sono arrivati Vettel e Raikkonen, i due piloti della Ferrari

Nico Rosberg, vincitore del Gran Premio di Formula 1 di Monza (Dan Istitene/Getty Images)

Formula 1, Gran Premio di Monza, aggiornamento al termine della gara: Nico Rosberg, pilota tedesco della Mercedes, ha vinto il Gran Premio d’Italia, arrivando davanti al compagno di squadra Lewis Hamilton e alle due Ferrari guidate da Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen. Nella classifica del Mondiale Rosberg è ora secondo, a due punti da Hamilton. Qui c’è l’ordine d’arrivo del Gran Premio.

***

Il Gran Premio di F1 di Monza – il Gran Premio d’Italia di Formula 1 – è iniziato alle 14. Si corre sull’autodromo di Monza, che è pochi chilometri a nord di Milano ed è uno dei più famosi e apprezzati del Mondiale di Formula 1. Il Gran Premio d’Italia è l’ultimo dei sette consecutivi che si sono corsi in Europa: i restanti Gran Premi saranno infatti in Asia, in America e si concluderà ad Abu Dhabi, il 27 novembre. Oggi in pole position partirà Lewis Hamilton, britannico della Mercedes, che è anche primo nel Mondiale di Formula 1. Se oggi Hamilton dovesse vincere sarebbe la sua 50esima vittoria in Formula 1. Hamilton ha girato quasi mezzo secondo più veloce di Nico Rosberg, che è tedesco e come Hamilton guida una Mercedes. In seconda fila ci sono invece due Ferrari: quelle del tedesco Sebastian Vettel e del finlandese Kimi Raikkonen (entrambi hanno girato quasi un secondo più lenti di Hamilton). Il Mondiale di Formula 1 è ancora molto equilibrato, almeno per quanto riguarda le prime due posizioni: al primo posto c’è Hamilton, con 232 punti; al secondo c’è Rosberg con 223. Al terzo posto con 151 punti c’è Daniel Ricciardo, australiano della Red Bull che è seguito da Vettel e Raikkonen.

Il circuito di Monza

I piloti di Formula 1 dovranno completare 53 giri della pista di Monza, per un totale di oltre 306 chilometri. Quella del 2016 è l’87esima edizione del Gran Premio d’Italia, che si è quasi sempre corso a Monza dal 1922 a oggi. Il Gran Premio di Monza si corre su uno dei circuiti del Mondiale con la più alta velocità media di percorrenza sul giro. Questo significa che i piloti tengono il piede sull’acceleratore fino in fondo per quasi tutto il tempo del giro. Il circuito di Monza è anche uno di quelli in cui è possibile vedere dei sorpassi, soprattutto al termine dei lunghi rettilinei che richiedono ai piloti di fare delle brusche frenate. Nel 2014 il Gran Premio d’Italia è stato vinto da Hamilton, davanti a Rosberg; Hamilton ha vinto anche nel 2015, davanti a Vettel, e nel 2012. Nel 2011 e nel 2013 il vincitore è stato invece Vettel, che al tempo correva ancora per la Red Bull, e non per la Ferrari.

formula-1

Monza, la Formula 1 e i soldi, intanto

Un anno fa di questi tempi quando la Formula 1 arrivò a Monza si parlava molto della possibilità che il Gran Premio potesse non fare più parte del Mondiale. Era un problema di soldi: per far parte del Mondiale ogni Gran Premio deve pagare una sorta di quota d’iscrizione. La contesa di un anno fa riguardava l’ammontare di quella quota. Quei problemi si sono risolti e il 2 settembre è stato firmato un contratto in base a cui la Formula 1 continuerà a correre a Monza almeno fino al 2019.

Intanto è quasi certo che nei prossimi giorni la Formula 1 cambierà proprietà: è infatti un campionato “privato”, che si può vendere e comprare. La Formula 1 – o parte di essa – dovrebbe quindi passare sotto il controllo di Liberty Media, una società del miliardario statunitense John Malone, che possiede anche il 29 per cento di Discovery Communication (quella dei canali tv). Non ci sono ancora conferme su date, valori e percentuali relative all’acquisizione.

Come andò l’anno scorso a Monza

Vinse Hamilton e i piloti Ferrari – che già l’anno scorso erano Vettel e Raikkonen – se la cavarono benino, arrivando secondo e quinto. Fu però l’ennesima dimostrazione della forza della Mercedes: Hamilton rimase in testa per tutta la gara e già dopo il primo giro aveva staccato Sebastian Vettel di un secondo e mezzo. Rosberg si ritirò invece per via di un problema meccanico. A fine gara, Hamilton disse che quello che aveva trascorso a Monza era stato «il miglior weekend [di gara] di sempre».

Una settimana fa in Belgio

Ha vinto Rosberg: è partito primo ed è stato in testa per tutta la gara, concludendo con un vantaggio di oltre dieci secondi su Ricciardo, che è arrivato secondo. Terzo è arrivato Hamilton, che era partito ultimo ma ha fatto una gran rimonta. Sebastian Vettel della Ferrari è arrivato sesto, Kimi Raikkonen invece è arrivato nono. Nei primi giri Kevin Magnussen della Renault ha avuto un violento incidente: lui non si è fatto male, ma ci sono stati due giri di pista con la safety car. Dopo la gara del Belgio ci sono state alcune critiche nei confronti di Max Verstappen, giovane e promettente pilota della Red Bull, che a volte fa però manovre eccessive e pericolose, che non piacciono a molti altri piloti.

Il Gran Premio di Monza in streaming e in tv

Il Gran Premio di Monza di Formula 1 sarà trasmesso in diretta sia su Sky – su Sky Sport 1 e su Sky Sport Formula 1 (i canali 201 e 207) – che sulla Rai, su Rai 1, dalle 14. Il Gran Premio di Monza si potrà seguire anche in diretta streaming su Sky Go e sull’app e sul sito della Rai.