(David Ramos/Getty Images)
  • Sport
  • domenica 28 agosto 2016

Gli sport delle Olimpiadi dopo le Olimpiadi

Vi siete appassionati all'omnium o alla pallavolo o alla ginnastica artistica? Qualche data da segnarsi sul calendario per continuare a seguirli

(David Ramos/Getty Images)

Le Olimpiadi sono bellissime perché per un paio di settimane si può diventare grandi appassionati – e subito dopo navigati esperti – di almeno un paio di nuovi sport al giorno, giudicando prese del judo, esercizi alle parallele e tattiche dell’Omnium come fossero calci d’angolo, fuorigioco e uno-due al limite dell’area di rigore. Prima delle Olimpiadi ne sappiamo poco o niente dell’ottanta per cento degli sport olimpici, durante non ci perdiamo nemmeno un ottavo di finale di taekwondo, e subito dopo torniamo al calcio: è la-dura-legge-del-curling – famoso e seguitissimo sport un inverno ogni quattro – a cui rispondono in parte tanti altri sport estivi. Per chi vuole provare a mettersi d’impegno e seguire almeno un altro paio di sport, sulla spinta delle Olimpiedi, ne abbiamo scelti alcuni, guardando quando sono gli importanti eventi di quello sport nei prossimi mesi e nel 2017.

Pallavolo
È uno sport molto praticato (soprattutto tra le donne) ma poco guardato: se avete visto la semifinale tra Italia e Stati Uniti è però difficile che non vi sia venuta voglia di seguirlo un po’ di più. Il campionato italiano maschile inizierà l’1 ottobre, quello femminile il 15 ottobre. Se vi ci siete appassionati: Ivan Zaytsev (quello delle battute a 127 chilometri all’ora) giocherà nella Sir Safety Umbria Volley, il palleggiatore Simone Giannelli gioca nella Trentino Volley e Osmany Juantorena gioca nell’Associazione Sportiva Volley Lube, che ha sede nelle Marche. Anche nella pallavolo c’è la Champions League e le fasi finali – maschili e femminili – saranno tra aprile e marzo.

Se invece vi interessa solo la Nazionale:
– nel luglio 2017 ci saranno le fasi finali della World League, una competizione annuale tra le migliori Nazionali del mondo. L’Italia l’ha vinta 8 volte, il Brasile 9.
– Mondiali di pallavolo si tengono invece ogni 4 anni, come nel calcio: quelli femminili saranno nel 2018 in Giappone; saranno nello stesso anno quelli maschili (le cui fasi finali si svolgeranno in Italia).

Atletica leggera
I principali eventi dell’atletica leggera sono quelli della Diamond League, una specie di campionato internazionale di atletica leggera, che si svolge tra maggio e settembre e passa per varie città: c’è anche Roma, dove si svolge il Golden Gala. Oltre alla Diamond League sono in programma anche eventi europei e mondiali:
– nel marzo 2017 ci saranno a Belgrado, in Serbia, gli Europei indoor
– nell’agosto 2017 ci saranno a Londra, nello stadio che ospitò gli eventi di atletica delle Olimpiadi del 2012, i Mondiali di atletica leggera: dovrebbe essere l’ultimo importante evento a cui parteciperà Usain Bolt.

Ciclismo su pista e su strada
Il ciclismo su strada è piuttosto seguito, e comunque ogni anno si prende decine di ore di diretta su Rai 3, cosa impensabile per molti sport diversi dal calcio. È però uno degli sport olimpici i cui Mondiali sono più vicini alle Olimpiadi appena concluse: si terranno a ottobre a Doha, in Qatar. In questi giorni c’è la Vuelta di Spagna e l’1 ottobre c’è il Giro di Lombardia, una delle più importanti corse di un giorno del ciclismo mondiale. Se poi vi siete appassionati all’Omnium, a Elia Viviani che ci ha vinto l’oro o alle gare di ciclismo su pista in generale, tra meno di un anno ci sono i Mondiali di ciclismo su pista.
– dal 9 al 16 ottobre: Mondiali di ciclismo su strada, a Doha
– dal 12 al 16 aprile: Mondiali di ciclismo su pista, a Hong Kong
– nel maggio 2017 ci sarà il centesimo Giro d’Italia

Ginnastica artistica e ritmica
Prima delle Olimpiadi per i profani la situazione era questa: la ginnastica artistica è quella di Juri Chechi e della trave; la ginnastica ritmica è quella con i nastri e le clavette. Ora la ginnastica artistica è quella con Simon Biles, la ginnastica ritmica è quell’altra. L’anno prossimo ci saranno i Mondiali di entrambi gli sport.
– i Mondiali di ginnastica ritmica saranno a Pesaro, nelle Marche, dal 29 agosto a 3 settembre 2017
– i Mondiali di ginnastica artistica saranno a Montreal, in Canada, dal 27 settembre al 9 ottobre 2017

Scherma
Alle Olimpiadi di Rio l’Italia è andata bene ma non benissimo (tenendo conto di quanto sono forti di solito gli italiani a scherma, e di quanto lo sono sempre stati) ma ci sono molti giovani che stanno crescendo e che, così come tanti atleti di sport “minori”, ragionano e si preparano tenendo conto di cicli da quattro anni. Un primo interessante punto della situazione lo si potrà fare a luglio 2017, con i Mondiali di scherma.
dal 19 al 26 luglio: Mondiali a Lipsia, in Germania

Nuoto
Anche il nuoto è diventato uno sport da cui alle Olimpiadi ci si aspetta qualche medaglia. Da Rio ne sono arrivate quattro: un oro di Gregorio Paltrinieri, due bronzi di Gabriele Detti e l’argento di Rachele Bruni nella 10 chilometri. Tra qualche mese ci saranno i Mondiali in vasca corta (lunga 25 metri anziché 50, dove saper virare bene diventa ovviamente fondamentale) e l’anno prossimo i Mondiali in vasca da 50 metri. Ai Mondiali di nuoto ci sono anche i tornei di tuffi e pallanuoto, lo sport di squadra in cui a queste Olimpiadi l’Italia è andata meglio, con un argento femminile e un bronzo maschile.
– dal 6 all’11 dicembre: Mondiali in vasca corta, a Windsor, in Canada
dal 14 al 30 luglio 2017: Mondiali a Budapest, in Ungheria

Altri Mondiali di altri sport:
– Canottaggio: sono iniziati il 21 agosto e finiranno il 28 agosto, a Rotterdam, nei Paesi Bassi
– Mountain Bike: dal 29 agosto all’11 settembre ci saranno in Val di Sole, in Trentino, alcune gare dei Mondiali (altre si sono già tenute in Repubblica Ceca)
– Beach Volley: dal 28 luglio al 6 agosto 2016, a Vienna, in Austria

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.