È morto Kenny Baker, l’attore che interpretava R2-D2 in Star Wars

Aveva 83 anni ed era da tempo malato: ha recitato nei primi sei film della saga ed è apparso in diversi altri film

(Joel Ryan/Invision/AP)

Kenny Baker, l’attore britannico che nella saga cinematografica di Star Wars interpretava il droide R2-D2, è morto oggi a 83 anni. Suo nipote ha detto al Guardian che da tempo aveva problemi ai polmoni e si muoveva su una sedia a rotelle.

Baker ha recitato nei primi sei film della saga, da Una nuova speranza del 1977 alla Vendetta dei Sith del 2005. Il corpo di Baker però non è mai comparso nei film: lui recitava dentro una struttura simile a quella di un robot costruita su misura. Secondo quanto raccontato da Baker, il creatore della saga George Lucas pretendeva che Baker riuscisse a rendere “umani” i movimenti del droide, per renderlo ancora più familiare al pubblico. In mezzo ai film di Star Wars, Baker ebbe anche piccole parti in molti altri film: fra gli altri recitò in The Elephant Man di David Lynch, I Goonies e Amadeus.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.